Il Piacenza ora sogna, ma con l’Alessandria è vietato sbagliare

Piacenza - Alessandria

Il passo falso dell’Entella con la Lucchese fa sognare i biancorossi ad occhi aperti e riapre le porte per la corsa al primato in classifica.
Il Piacenza è ora a – 4 dai liguri con lo scontro diretto ancora da giocare. Tutto apertissimo quindi, a patto di non fallire i prossimi impegni che, sulla carta, vedono favoriti i ragazzi di Arnaldo Franzini. Sabato, alle 20:45, il primo gradino da superare: l’Alessandria al “Garilli”.

Ascolta Piacenza – Alessandria in diretta su Radio Sound

Lo sport è su Radio Sound

Ogni domenica pomeriggio su Radio Sound torna la trasmissione sportiva “Stadio Sound“, con Andrea Crosali e Andrea Amorini.

Tutto lo sport nazionale e internazionale, serie A, formula uno, moto mondiale e, in primo piano, lo sport piacentino.

Calcio di Serie C con il Piacenza, Serie D con Fiorenzuola e Vigor Carpaneto e aggiornamenti del calcio dilettanti fino alla terza categoria, basket di Serie A2 con Bakery e Assigeco, volley, rugby e tanto altro.

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza…..il Ritmo dello sport.

L’Alessandria, un avversario difficile da decifrare

I Grigi si giocano le ultime carte per provare ad entrare nei play off. A quota 33 punti i piemontesi sono ormai certi della salvezza; l’ultimo posto disponibile per entrare nelle gare promozione dista 5 lunghezze. Divario non impossibile da colmare, ma la concorrenza è agguerrita.
La compagine di Colombo non fa del gol la sua arma migliore, per usare un eufemismo: si tratta infatti del peggior attacco di tutto il girone A. Miglior realizzatore è l’attaccante Manuel De Luca, autore di 8 centri stagionali.
L’Alessandria è però avversario coriaceo, indecifrabile, che concede poco ed in trasferta raccoglie spesso e volentieri punti: 4 dei 5 successi sono arrivati lontano dal Moccagatta e, sempre fuori casa, sono stati raccolti altri 10 punti, frutto di altrettanti pareggi.

Piacenza, 3-5-2 o 4-3-3?

Accantonato il poco convincente 4-3-1-2 il Piacenza potrebbe tornare all’antico, schierandosi con Sestu, Ferrari e Terrani sulla linea offensiva. L’alternativa concreta per scardinare il 3-4-1-2 degli avversari è il 3-5-2 con cui Franzini ha ridisegnato in corsa il suo undici nel match con l’Arezzo.
Il tecnico di Vernasca avrà tutti a disposizione, eccezion fatta per Mulas e Troiani. Per gli emiliani, che ad Arezzo hanno oggettivamente concesso un tempo all’avversario (leggi qui), questa è una prova da non fallire. Delle prossime tre partite è sicuramente la più complessa e meno scontata. l’Alessandria, priva di obiettivi immediati e tangibili, giocherà a mente sgombra, mentre i biancorossi avranno tutto da perdere…dalla loro parte avranno però il pubblico del “Garilli”, galvanizzato da questa corsa alla promozione diretta alla serie B

Probabile formazione

4-3-3: Fumagalli, Corsinelli, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco, Della Latta, Marotta, Nicco, Sestu, Ferrari, Terrani.

Le gare di campionato
Juventus u23 – Pistoiese
Olbia – Lucchese
Pro Patria – Arezzo
Siena – Arzachena
Albissola – Pisa
Pontedera – Cuneo
Piacenza – Alessandria  (ore20.45)
Novara – Entella (lunedì)