Piacenza città dell’anno secondo la rivista Artribune: “Grandi progetti diffusi e rinnovamenti in ottica contemporaneista”

Piacenza è stata nominata città dell’anno dalla rivista Artribune, magazine che ogni anno elegge le migliori risorse artistiche d’Italia, quelle che durante l’anno sono meglio riuscite a dare lustro al paese e a sé stesse. Per quanto riguarda il capitolo dedicato alle città è proprio Piacenza a ottenere lo scettro. Di seguito la riflessione della redazione della rivista.

“Grandi progetti diffusi e rinnovamenti in ottica contemporaneista, senza mai dimenticare la propria dimensione territoriale: questi gli elementi che rendono Piacenza una città da tenere d’occhio, soprattutto dopo l’anno passato. A spiccare è in primis XNL Aperto, manifestazione annuale e diffusa di arte contemporanea che ha portato i visitatori a sperimentare una nuova fruizione del territorio non solo urbano ma anche rurale attraverso l’arte, ampliando pubblico e accessibilità. L’itinerario si è snodato tra il piacentino e il centro storico della città, tra spazi cuturali nuovi – come il centro culturale XNL Piacenza Contemporanea, l’ex struttura industriale da cui la manifestazione è gemmata, o la chiesa sconsacrata e recuperata che oggi ospita gli spazi di Volumnia – e vecchi, come la grande Galleria Ricci Oddi. Proprio quest’ultima sta andando sempre più ad arricchire l’offerta culturale cittadina, motivo per cui ha chiamato a raccolta figure giovani e preparate per occupare nuove posizioni nel CdA, presidenza inclusa, e alla direzione, orientandosi verso un universo museale sempre più aggiornato, moderno e didattico”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank