Il Piacenza torna al “Garilli” per sfidare la regina Padova

Piacenza - Padova

Terza gara in 6 giorni, nella settimana più complicata dall’inizio del campionato. La prova di Salò ha certamente messo in luce un piccolo passo in avanti del Piacenza Calcio sotto il profilo dell’intensità, ma il gioco dal match di Pesaro in poi pare essersi smarrito. I biancorossi non riescono ad imbastire una trama di passaggi convincente e si devono affidare troppo spesso a cambi di gioco infruttuosi che rallentano la manovra. Il Piacenza perde troppi palloni, molti dei quali in zone maledettamente pericolose del campo e dà così all’avversario la possibilità di colpire.
Il punto ottenuto contro la Feralpi muove la classifica, ma contro il Padova sabato sera (ore 20:45, diretta su Radio Sound) servirà una prestazione completamente diversa

Segui PIACENZA – PADOVA su RADIO SOUND, con STADIO SOUND, la trasmissione dello sport piacentino a 360°

Sfida alla regina del campionato…

Ai biancorossi servirà ritrovare in fretta l’intensità che si era vista contro il Vicenza di Di Carlo non più tardi di quindici giorni fa per tenere testa alla capolista del girone B. Il Padova è a tutti gli effetti una candidata per la promozione diretta ed i numeri parlano per lei: la compagine del tecnico Salvatore Sullo ha subito solo 7 reti in 11 partite, 5 in meno del Piacenza. I biancoscudati, inoltre, possono vantare una maggior vena realizzativa con 5 centri in più degli emiliani. La compagine patavina non ha un unico goleador di razza, come Paponi, ma trova il bersaglio grosso con più interpreti: da Santini a Castiglia, da Bunino a Ronaldo.
Il Padova ha provato a far corsa da solo, là in vetta. L’inizio del campionato è stato davvero folgorante. Otto successi consecutivi facevano sembrare gli euganei imbattibili ed irraggiungibili. Le sconfitte con Ravenna e Triestina hanno fatto vacillare il primato, ma mercoledì sera sono bastati i 10’ finali alla capolista per piegare un osso duro come la Sambenedettese e rimanere a +1 sul Vicenza.
Diversi i nomi illustri nel 5-3-2 degli ospiti, a cominciare da Pesenti, che a Piacenza conosciamo molto bene: l’attaccante ha vestito la maglia biancorossa nel 2018/2019. Al suo fianco l’attaccante belga, classe 1989 Benjamin Mokulu che ha un passato in serie B tra Avellino, Frosinone e Cremonese. Lo scorso anno ha militato nella Juventus Under23.
Altro nome illustre è Baraye, anche lui con un passato in B tra Brescia ed Entella ed impiegato attualmente come esterno di centrocampo.

Piacenza – Padova, ai biancorossi serve una svolta

Non è mistero che dopo il successo con il Vicenza al 92’ la squadra, inspiegabilmente sia entrata in crisi. Qualche attenuante però c’è: le assenze di due giocatori come Paponi e Corradi si fanno sentire. L’attaccante ha un peso specifico notevole nella squadra, grazie ad una media realizzativa che lo aveva portato al vertice della classifica dei capo – cannonieri. Corradi fa alzare l’asticella della qualità del nostro centrocampo. Il tecnico di Vernasca purtroppo difficilmente riuscirà a recuperare gli assenti.
Eppure serve una svolta nell’undici titolare. Con un Cacia ancora poco prolifico ed un Giandonato che al momento fatica ad esprimersi, non è impossibile immaginare un centrocampo con Nicco, Marotta e Bolis ed un tandem d’attacco composto da Sestu e Sylla

La probabile formazione del Piacenza Calcio, Cacia parte dalla panchina?

(5-3-2) Del Favero, Zappella, Della Latta, Milesi, Pergreffi, Imperiale, Nicco, Marotta, Bolis, Sestu, Cacia. All. Franzini

Le parole di Franzini

I punti di vista di Amorini

Le gare del dodicesimo turno di serie C

Sabato 26 ottobre, ore 20:45
Piacenza – Padova

Domenica 27 ottobre, ore 15:00
Modena – Reggiana
Ravenna – Cesena
Sambenedettese – Vicenza
Sudtirol – Virtus Verona

Domenica 27 ottobre, ore 17:30
Arzignano – FeralpiSalò
Rimini – Fermana
Vis Pesaro – Gubbio
Imolese – Carpi
Triestina – Fano

Classifica:

Padova 25; Vicenza 24; Sudtirol 22; Reggiana e Carpi 20; Verona 19; Sambenedettese e Piacenza Calcio 18; FeralpiSalò 16; Ravenna e Triestina 13; Modena, Pesaro e Cesena 11; Fano 10; Rimini e Fermana 9; Arzignano 8; Gubbio 7; Imolese 6

Lo sport è su Radio Sound

Ogni domenica pomeriggio su Radio Sound torna la trasmissione sportiva “Stadio Sound“, con Andrea Crosali e Andrea Amorini.

Tutto lo sport nazionale e internazionale, serie A, formula uno, moto mondiale e, in primo piano, lo sport piacentino.

Calcio di Serie C con il Piacenza calcio, Serie D con Fiorenzuola e Vigor Carpaneto e aggiornamenti del calcio dilettanti fino alla terza categoria, basket con Assigeco e Bakery, volley, rugby e tanto altro.

Radio Sound è radio ufficiale del Piacenza calcio.

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza…..il Ritmo dello sport.