Una Boccata d’Arte, a XNL incontro con l’artista Raghad Saqfalhait: il territorio di Travo al centro di un progetto artistico nazionale – AUDIO

Progetto senza titolo - 1
Piacenza 24 WhatsApp

XNL Piacenza, il Centro d’arte contemporanea, cinema, teatro e musica della Fondazione di Piacenza e Vigevano, ha accolto Raghad Saqfalhait (Ramallah, Palestina, 1996), artista ospite in questi mesi della comunità di Travo nell’ambito dell’iniziativa Una Boccata d’Arte.

Saqfalhait ha dialogato sul tema del paesaggio e del suo rapporto con le comunità locali insieme a Claudia Losi, artista e co-fondatrice di EN Laboratorio Collettivo, e al geologo Stefano Segadelli, dell’Area Geologia, Suoli e Sismica del Settore Difesa del Territorio della Regione Emilia-Romagna. L’incontro ha rappresentato l’occasione per presentare ed esplorare il progetto “La montagna è ancora in movimento”, con cui l’artista sta mettendo in relazione la millenaria storia geologica del territorio di Travo (Pc) e il paesaggio simbolico dell’immaginazione popolare.

La conversazione d’artista, che nasce dalla collaborazione di XNL con Fondazione Elpis, è stata moderata dalla coordinatrice di Una Boccata d’Arte Sofia Baldi Pighi. Erano unoltre presenti il sindaco di Travo Lodovico Albasi, il vicepresidente di Fondazione di Piacenza e Vigevano Mario Magnelli e l’assessore alla cultura del Comune di Piacenza Christian Fiazza.

Una Boccata d’Arte

Una Boccata d’Arte è il progetto d’arte contemporanea promosso da Fondazione Elpis in collaborazione con Galleria Continua e con la partecipazione di Threes che ogni anno si sviluppa in 20 borghi e paesi di tutta Italia, uno per ogni regione, che accolgono 20 artiste e artisti italiani e internazionali di età, formazione e pratiche differenti. Invitati a trascorrere un breve periodo di residenza, gli artisti realizzano 20 interventi in relazione con il territorio e le tradizioni delle comunità locali.

Nel 2023 il borgo di Travo è stato scelto in rappresentanza della regione Emilia-Romagna, per ospitare il progetto La montagna è ancora in movimento di Raghad Saqfalhait, realizzato con il patrocinio della Regione, del Comune di Travo e della Provincia di Piacenza.

La Montagna

La montagna è ancora in movimento si ispira ai racconti degli abitanti del borgo della Valtrebbia e alla millenaria storia geologica del territorio e l’intervento dell’artista in residenza darà vita a un Sentiero d’Artista, un percorso fisico e mentale composto da una serie di sculture modellate con materiali di differente durevolezza, dalla malleabilità dell’argilla fino alla solidità della marna, e un video concepito come una mappatura affettiva degli abitanti di Travo, realizzato a partire dalla consultazione dell’archivio locale e da una serie di interviste, nella convinzione che paesaggio e comunità sono organismi simbionti, capaci di influenzarsi l’uno con l’altro.

Spiega Raghad Saqfalhait: «Sento l’acqua che si muove all’interno della montagna sotto i miei piedi, ma non la vedo. L’acqua crea percorsi fra le fessure dei terreni argillosi che avvolgono le ofioliti. Sulla microscala, l’acqua rompe le piastrine di argilla, disperdendole, allontanandole e gonfiandole. L’acqua evapora, le argille si restringono, i terreni si spaccano, la montagna è ancora in movimento”.

In occasione della quarta edizione di Una Boccata d’Arte, l’intervento artistico La montagna è ancora in movimento sarà inaugurato sabato 24 giugno 2023. La conferenza stampa alle ore 11 presso il Teatro Organico Perduca – Località Termine Grosso, e la performance collettiva alle ore 19 presso le Cantine del Castello Anguissola, piazza Trieste 16, Travo (PC). Per maggiori informazioni: www.unaboccatadarte.it

Radio Sound
blank blank