Robert Gionelli sulla 24 ore di sport: “Un’esperienza da ripetere”. AUDIO

robert gionelli
Piacenza 24 WhatsApp

La 24 ore di sport è un evento nato dall’idea dell’associazione culturale e sportiva Panathon con la collaborazione del Coni Piacenza e il patrocinio della Commissione Europea a favore della struttura piacentina che si prende cura dei malati non più gestibili a domicilio o con problematiche in stadio avanzato.
Lo sport piacentino è ancora una volta il motore naturale della beneficenza. E lo è in tutte le sue forme. La 24 ore di sport, infatti, ha pensato davvero a tutti gli appassionati: sarà possibile praticare nuoto e canottaggio presso la Vittorino da Feltre, tennis presso l’At Borgotrebbia, pattinaggio al Gymnasium di via Stradella, pallanuoto presso la piscina Raffalda, ciclismo (con la biciclettata in partenza da Piazza Duomo), golf, in via 4 novembre, in Piazza Cavalli si potrà giocare a ping pong, in Piazza Sant’Antonino a basket, in via Ottolenghi a baseball. Ci saranno anche calcio, bocce, scherma, judo, tiro con l’arco, ciclismo, motociclismo, volley e rugby.

Le parole di Robert Gionelli, il delegato provinciale del Coni, sulla prima edizione della 24 ore di sport

“E’ stata una bella dimostrazione di vicinanza a realtà importanti come La casa di Iris. Il mondo sportivo ha risposto presente ancora una volta e si è fuso con il volontariato. L’intenzione è quella di confermare e potenziare l’evento. Abbiamo già tante idee nuove”.

Di seguito l’intervista completa a Robert Gionelli, rilasciata ai microfoni di Stadio Sound:

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank