Scuola: avvio in salita, l’USB chiede di ritirare le Mascherine FCA. Montanarella: “Gli istituti non possono ricercare i dispositivi non conformi” – AUDIO

Scuola: avvio in salita, l'USB chiede di ritirare le Mascherine FCA. Montanarella: "Gli istituti non possono avere l'incombenza di ricercare i dispositivi non conformi" - AUDIO

Scuola: avvio in salita, l’USB chiede di ritirare subito tutte le Mascherine FCA. Secondo il sindacato bisogna agire immediatamente senza attendere l’individuazione dei dispositivi non conformi dopo il caso scoppiato lo scorso gennaio.

blank

Sul tema è intervenuto a Radio Sound Marco Montanarella, delegato USB scuola. “Il ministero dell’istruzione ha disposto l’individuazione e il sequestro di queste mascherine ma affidando il compito ai singoli istituti. Si tratta di un’ulteriore aggravante che va a pesare sulle singole scuole che già anno avuto una riapertura disordinata. Questo fatto aumenta caos al caos!”.

Scuola: avvio in salita, AUDIO intervista a Marco Montanarella delegato USB Scuola

Comunicato Usb Scuola

Con una circolare su segnalazione del Ministero della Sanità, il Ministero dell’Istruzione ha disposto il ritiro da tutte le scuole delle mascherine FCA, risultate non conformi alle verifiche di un Ente certificatore su iniziativa della Onlus Rete Iside, che si occupa di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, dell’organizzazione studentesca Osa e del sindacato USB Scuola.

Rete Iside, USB e Osa già a gennaio 2021 avevano interessato la magistratura con un esposto-denuncia, dopo essersi sobbarcate l’onere di far verificare a proprie spese le mascherine FCA, oggetto di numerose segnalazioni da parte di studenti e personale scolastico.

Finalmente a nove mesi di distanza dalla denuncia, il Ministero della Salute e quello dell’Istruzione si sono attivati, ma solo parzialmente, delegando alle scuole il compito di verificare se, tra la propria dotazione, ci fossero mascherine riconducibili a due codici di prodotto FCA, che includono molti lotti di produzione.

Il tutto senza preoccuparsi di verificare se anche altre mascherine, distribuite successivamente dalla stessa FCA nelle scuole di tutta Italia, fossero conformi alla norma. Nessuno può oggi affermare che gli altri lotti di mascherine FCA, che circolano a milioni nelle nostre scuole all’apertura del nuovo anno scolastico, siano adatte e garantiscano la salute dei ragazzi e del personale scolastico.

Alla riapertura in presenza delle scuole in tutto il Paese è assolutamente necessario che i ministeri si attivino per ritirare TUTTE le mascherine FCA, sostituendole con mascherine a norma.

Le mezze misure dei ministri Bianchi e Speranza sono inaccettabili e certificano un totale disinteresse per la salute e per l’attuazione corretta delle normative in vigore. Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e di studio non si barattano con gli interessi delle imprese.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank