Si allontana dalla sua casa di Firenze, trovato 15 giorni dopo a Castelsangiovanni

Si allontana da casa, rintracciato dai Carabinieri. È durata circa quindici giorni la fuga dalle mura domestiche di un 30enne, celibe, disoccupato, residente a Pontassieve (FI). L’uomo, la mattina di venerdì 5 aprile, adducendo alla madre convivente una banale scusa, si era allontanato dalla sua abitazione senza fare più rientro.

La madre si è detta non sorpresa dal comportamento del figlio, non nuovo a simile allontanamento. Ma piuttosto preoccupata che potesse commettere gesti inconsulti, non ha esitato a sporgere denuncia di scomparsa. Da subito si sono attivate le ricerche, sia in ambito locale che nazionale. Grazie alla tempestività investigativa, i carabinieri hanno rintracciato il 30enne a Piacenza, in Piazzale Genova, la mattina del 10 aprile scorso. Il giovane infatti veva effettuato un prelievo di denaro presso lo sportello bancomat della filiale del Monte dei Paschi di Siena.

Per i giorni successivi i carabinieri del Comando Provinciale di Piacenza lo hanno cercato in tutta la città e nei paesi limitrofi. Così, ieri mattina, i militari della Stazione di Castel San Giovanni lo hanno rintracciato presso un albergo, in buono stato di salute.

Al momento del controllo nella struttura ricettiva, l’uomo non ha saputo motivare le ragioni del suo allontanamento. Spetterà ora ai Carabinieri di Castel San Giovanni ricostruire le modalità e tutti gli spostamenti della sua fuga, ma soprattutto il motivo del suo improvviso allontanamento da casa.