Steriltom, tavolo coi sindacati per i lavoratori in appalto: “Preoccupati per la disdetta di Pulistar”

Lo stabilimento Steriltom di Casaliggio è uno dei più importanti d’Italia avendo una capacità di trasformazione del pomodoro di oltre 200 mila tonnellate. Le dimensioni implicano che è anche assai rilevante l’aspetto occupazionale, fortemente legato al territorio. Oltre i dipendenti diretti, gli occupati in appalto sono circa un centinaio e svolgono diverse mansioni. Alcune più legate agli aspetti industriali di trasformazione; mentre altri profili sono tipici della logistica (“carrellisti”, facchinaggio, trasporti) o ai servizi in senso lato (per esempio di confezionamento).

blank

La nota dei sindacati

Per i rinnovi contrattuali i sindacati di categoria di CISL e CGIL (precisamente Fisascat CISL e Filcams CGIL) hanno puntato ad un approccio il più possibile unitario. In particolare dal punto di vista dei lavoratori che operano nello stesso stabilimento; sono giunti all’accordo di oggi che prevede l’applicazione del contratto dell’armonizzazione a contratto logistica a tutti i dipendenti della società che opera all’interno dello stabilimento Steriltom.

Fisascat Cisl e Filcams Cgil si sono incontrate con coloro che rispondono sia per la Cooperativa Ecos che per la Società Steriltom; il tutto per chiarimenti rispetto alla disdetta relativa all’affidamento del servizio inviata dalla Coop Pulistar il 10/06/2019.

Tale disdetta ha generato, nei lavoratori, preoccupazione rispetto al loro futuro.

“Ci siamo incontrati a seguito di quelle segnalazioni ricevute da parte dei lavoratori in appalto; da quel momento è iniziato il confronto sia con la cooperativa in appalto, sia con il committente Steriltom, premettono i rappresentanti sindacali. Dopo una serie di incontri avvenuti con entrambe le parti si è giunti ad un accordo con un percorso comune, al fine di riconoscere ai lavoratori in appalto, un miglioramento economico e formativo.

Rassicurazioni ai sindacati

Precisamente il committente Steriltom ha rassicurato le organizzazioni sindacali sul proseguo dell’accordo e dell’impegno preso, che sfocerà in più incontri, al fine di trovare un’armonizzazione, sia retributiva che di livello, più corrispondente alle mansioni svolte all’interno dell’impianto, con il CCNL Logistica, da parte della Società in appalto, garantendone la vigenza e la supervisione.

Il Committente Steriltom dichiara di aver già avviato un piano di intervento per migliorare la produttività e l’efficienza aziendale, soprattutto nei reparti di fine linea.

Come sindacati, siamo sempre stati aperti e disponibili al confronto facendo in modo che tutti i lavoratori in appalto, potessero trarne beneficio, cercando di migliorare le condizioni all’interno dell’impianto, in modo che si mantenesse un ambiente lavorativo proficuo e dai toni pacati.

Questo confronto non è mai stato acceso dal dover arrivare a fare in modo che i lavoratori perdessero retribuzione. In nessun modo.

Le Parti intendono proseguire le relazioni sindacali in un’ottica di trasparenza e correttezza e si danno appuntamento alla prima data utile nel mese di gennaio 2021”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank