Successo per la seconda edizione del Circuito dei Castelli organizzata dal Club Veicoli Storici Piacenza – FOTOGALLERY

Oltre trenta “bellezze d’epoca” hanno dato vita domenica 11 settembre alla seconda edizione del Circuito dei Castelli, manifestazione organizzata dal Club Veicoli Storici Piacenza che unisce la passione per i motori alla promozione del territorio piacentino e dei castelli in particolare. Fin dal mattino, le auto dei soci del sodalizio hanno iniziato a riempire piazza Roma nel Comune di Gossolengo che ha ospitato la partenza del raduno, accolti dai membri del consiglio direttivo del CVSP e dai rappresentati del comune, sindaco Andrea Balestrieri e assessore Lorena Perotti in testa.

blank

“E’ per noi un grande piacere ospitare un evento importante per un’associazione che ha sede proprio nel nostro comune. Spero di poter ripetere la collaborazione anche in altre occasioni per poter ammirare queste magnifiche vetture”, ha commentato alla partenza il primo cittadino.

Un tuffo nel passato del mondo dell’automotive, in cui ogni vettura ha attirato l’attenzione del pubblico a cominciare da una delle più “vecchiette”, la Adler del 1940, esemplare unico realizzato dalla famiglia Bubba. Occhi puntati anche sulle due Fiat Balilla, ma anche sulla Lancia B20, la Bertone X19 e la Lancia Thema con motore Ferrari.

Effettuate le operazioni preliminari di registrazione, la carovana si è mossa in direzione di Sarmato per la visita all’antico castello che ha origini intorno all’anno mille e che ha avuto la strategica funzione di difesa dei territori piacentini dai pavesi. Al termine della visita, accompagnati da esperte guide, i soci del Club sono ritornati alle proprie vetture per salire sulle colline di Agazzano e fare tappa al ristorante il Granaio in località Cantone.

blank

Dopo pranzo, di nuovo alla guida con il navigatore puntato su Pianello Val Tidone per un altro appuntamento culturale, questa volta per la visita del Museo Archeologico della Val Tidone recentemente inaugurato dopo i lavori di restyling dei locali che si trovano nei sotterranei della Rocca Municipale.

“E’ stata una giornata magnifica – hanno commentato i membri del consiglio direttivo del CVSPC – abbiamo portato a “spasso” le nostre auto d’epoca e abbiamo scoperto alcuni angoli bellissimi della nostra provincia. Vogliamo ringraziare il comune di Gossolengo per la grande collaborazione e l’aiuto nell’organizzare questo raduno, tutti i soci che hanno partecipato e gli amici che sono venuti da Parma per visitare il nostro territorio. Grazie anche ai proprietari del castello di Sarmato che ci hanno fatto scoprire un autentico gioiello, oltre al comune di Pianello e il personale del museo”.

Prima della pausa invernale il calendario del Club Veicoli Storici Piacenza prevede l’ultimo appuntamento, domenica 25 settembre con Motus Vivendi con ritrovo a Lugagnano Val D’Arda.

blank

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank