Un nuovo appartamento-famiglia per Aias, al fianco dei disabili

Un nuovo appartamento-famiglia per AIAS, in via Gaspare Landi. Lo annuncia Claudio Tagliaferri, presidente dell’AIAS (Associazione italiana assistenza spastici) di Piacenza. Si tratta dell’associazione di volontariato che dal 1970 si occupa dell’assistenza delle persone disabili prevalentemente motorie.

Domattina, sabato 13 aprile, in via Gaspare Landi 8, al secondo piano della residenza ASP -Lillà inaugura un nuovo appartamento famiglia, il terzo dell’associazione. Hanno assicurato la loro presenza l’assessore alle politiche sociali del Comune Federica Sgorbati e il Presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Massimo Toscani.

L’appartamento rappresenta un nuovo punto di partenza per l’associazione, dopo la prima Casa Famiglia fondata nel 1970 e la Casa Famiglia Sandro Bosoni inaugurata a fine 2014.

“Seguendo la naturale evoluzione dei nostri progetti “Jonathan” del 2014 e “Ci vuole un tempo” iniziato nel 2017, l’A.I.A.S. desidera oggi mettere a disposizione dei giovani disabili un ulteriore spazio pensato per far vivere loro momenti di indipendenza garantendo il minor intervento assistenziale/educativo possibile, al di fuori cioè di una struttura cd. “protetta”. La finalità è quella di sperimentare ed eventualmente potenziare le effettive risorse personali di ognuno, nel pieno rispetto della dignità di ogni singola persona”. Questo il commento di Tagliaferri.

Il tutto sempre in linea con lo spirito della legge 112/2016, sul cd. “Dopo di noi”, che intende eliminare l’istituzionalizzazione delle persone disabili, favorendo e promuovendo la nascita di Case-famiglia o di gruppi-appartamento. Esperienza, questa, di cui l’Aias di Piacenza è antesignana, fin dal lontano 1970.