Valtidone Wine Fest, a Ziano lo show del malvasia

“Quando una comunità si unisce per tutelare e promuovere il territorio che vive e ama, i risultati non possono che essere positivi e il Valtidone Wine Fest ne offre la migliore dimostrazione”. E’ un Manuel Ghilardelli, Sindaco di Ziano Piacentino, orgoglioso e soddisfatto quello che, nel giorno del suo compleanno, apre la seconda tappa della rassegna del vino piacentino, di fronte a una affollata platea di ospiti e mentre il paese più vitato d’Europa inizia ad affollarsi di turisti, visitatori del festival, famiglie con bambini e gli abitanti scesi in piazza per divertirsi ma anche per collaborare a rendere indimenticabile la tredicesima edizione del Valtidone Wine Fest e la 70esima della Festa dell’Uva, la più antica della provincia.

blank

“Qui la viticultura è un asset fondamentale – continua Ghilardelli – e queste manifestazioni da un lato gratificano il lavoro di tante famiglie, dall’altro servono a valorizzare la nostra produzione e con essa l’intero territorio, sul quale non dimentichiamolo insistono anche due dei pancettifici più grandi d’Europa. Questa comunità, le associazioni, la Pro Loco, insieme ai volontari e ai dipendenti comunali e con il sostegno fondamentale degli sponsor riesce a dar vita a un evento straordinario che permette di farci conoscere ed apprezzare ben al di fuori dei nostri confini”. La conferma arriva, durante il taglio del nastro, dalle parole non solo degli amministratori locali, i sindaci del territorio, la Provincia con Franco Albertini e i consiglieri regionali Valentina Stragliati e Giancarlo Tagliaferri, ma anche dall’ex sottosegretario Armando Siri e dall’europarlamentare Alessandra Basso ospiti della giornata.

Oltre 20 le cantine e le aziende vitivinicole che, con il coordinamento dell’associazione Sette Colli di Ziano, con il Presidente Davide Valla, hanno messo in mostra le proprie eccellenze durante tutta la giornata negli stand allestiti nei punti più significativi e pittoreschi del paese valtidonese. Focus speciale della seconda tappa della rassegna è stato come di consueto il Malvasia, di cui Ziano vanta un forte legame con la vigna di Leonardo Da Vinci ritrovata nella casa degli Atellani di Milano, che testimoniano l’amore del Genio per la Malvasia di Candia Aromatica e il vino da essa prodotto.

A celebrarla, quest’anno, oltre che gli assaggi e le degustazioni lungo le vie del paese, anche un’importante Masterclass curata dal GAL del Ducato che ha permesso di conoscere la storia della malvasia ripercorrendola in un viaggio storico che unisce Ziano con la Croazia e la Grecia. Anteprima al gusto di Malvasia ferma e anche di Gutturnio fermo già sabato, nell’ambito del progetto Emilia Wine Experience di Destinazione Emilia: a Castel San Giovanni, infatti, negli affascinanti giardini di Villa Braghieri, si è tenuta l’importante e apprezzata degustazione sui due vini fermi tipici del territorio piacentino promossa dalla Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini e dal consorzio Colli Piacentini DOC che ha preceduto la Cena in Villa che ha visto un centinaio di commensali farsi coccolare dai vini piacentini e dai cibi preparati da Mani in Pasta, con il supporto della Pro Loco di Castel San Giovanni.

blank

Risalendo le colline per tornare a Ziano, la domenica di festa ha visto gli eventi del Valtidone Wine Fest unirsi a quelli della Festa dell’Uva, con gli stand della Pro Loco, le isole gastronomiche del ristorante Chiarone e del truck food della Birreria Margherita di Ziano e, ancora, gli spettacoli di artisti di strada, la mostra fotografica dell’Associazione LaValtidone, lo stand di vendita libri della biblioteca “Carla Carloni” con i volontari Auser e uno spazio dedicato all’olio della Val Tidone con il consorzio COER.

Il Valtidone Wine Fest prosegue il suo viaggio nella valle più occidentale dell’Emilia Romagna, salendo ora in Alta Val Tidone, e precisamente a Trevozzo dove domenica 18 si terrà la terza tappa dedicata ai vini passiti e autoctoni. La più grande rassegna del vino piacentino, promossa dalle 4 Amministrazioni comunali di Borgonovo, Ziano, Alta Val Tidone e Pianello, con il patrocinio di Regione e Provincia, ha il sostegno di Banca di Piacenza e delle cantine sociali Cantina Valtidone e Cantina di Vicobarone, a cui si è affiancata per la tappa di Ziano i salumifici San Carlo e Il Colle.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank