Assigeco Piacenza, Ceccarelli: “Bravi con Verona, ma ora serve continuità”

Verona Assigeco Piacenza Ceccarelli

L’Assigeco Piacenza di coach Ceccarelli non si ferma più e batte la capolista Verona a domicilio: all’AGSM Forum finisce 65-70.

Una gara giocata ad alta intensità da Piacenza, che è scappata via fin da subito guadagnandosi il meritato vantaggio. Il carattere dei ragazzi di coach Ceccarelli è stato determinate per respingere le fiammate della Tezenis, che ha provato in tutti i modi a ricucire lo strappo. Ci ha pensato Mike Hall dalla lunetta a mettere in ghiaccio la vittoria (seconda consecutiva dopo quella contro Orzinuovi) a pochi secondi dalla fine, regalando due punti all’Assigeco e la seconda sconfitta stagionale alla Tezenis Verona.

blank

Ed è proprio l’allenatore dell’Assigeco Piacenza, Gabriele Ceccarelli, che commenta ai microfoni di Stadio Sound la prestazione dei suoi a fine gara.

“A parte il risultato sono veramente entusiasta della prestazione della squadra per tutti i quaranta minuti” esordisce il coach, “avevo chiesto ai ragazzi in settimana di non avere alti e bassi, ed evitare momenti di crisi che ci hanno condizionato visibilmente nelle scorse partite. Con Verona siamo stati concentrati per tutto il corso del match, per vincere qui è necessaria una grande prestazione. Voglio fare i complimenti anche ai tifosi dell’Assigeco, che ci hanno seguiti in tanti e ci sono stati vicini.”

Con riferimento al record in trasferta dell’Assigeco Piacenza, coach Ceccarelli prosegue: “Fuori casa siamo ancora imbattuti, è vero. Ora però vogliamo che i nostri avversari ci temano anche in casa. Ci proveremo già sabato sera contro Ferrara al PalaBanca”.

Dove è migliorata maggiormente Piacenza rispetto ad inizio stagione? “A livello mentale siamo sicuramente cresciuti: oggi siamo capaci di resistere ai momenti di crisi. Essendo una squadra nuova è normale che ci voglia un po di tempo per creare l’amalgama di squadra. Per conoscere pregi e difetti dei compagni è necessario avere tempo e pazienza. Ora dobbiamo essere bravi a fornire continuità con vittorie casalinghe, non possiamo pensare che il successo con la Tezenis Verona abbia risolto tutto”.

Conclude infine Gabriele Ceccarelli: “L’Assigeco è una società che non si limita a guardare al presente, ma programmiamo insieme il domani ed il dopodomani. Le sconfitte iniziali sono state brutte a livello emotivo, ma sono convinto che siano servite per indirizzarci sulla strada giusta”.

Di seguito l’intervista completa al coach dell’Assigeco Piacenza:

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank