Villa Verdi, Rancan (Lega) scrive al ministro Sangiugliano: “Patrimonio per l’Italia, salviamola”

Sulle orme di Giuseppe Verdi: gita con il Gruppo Fai

Il commissario della Lega Emilia, capogruppo in consiglio regionale Matteo Rancan, ha inviato questa mattina una lettera al ministro della Cultura, dott. Gennaro Sangiugliano, per chiedere un intervento ufficiale del Governo per salvare Villa Verdi, antica residenza del maestro compositore Giuseppe Verdi, dopo che una sentenza della Corte di Cassazione (che ha definito la vertenza riguardante l’eredità dei discendenti del Maestro) ne ha stabilito la vendita.

blank

“La preoccupazione – scrive Rancan – è che tale patrimonio di inestimabile valore culturale possa andare perduto. Un prospettiva che va scongiurata a nome non solo dell’Italia del “bel canto” quanto dell’intero patrimonio culturale italiano”. 

La Lega si sta occupando della vicenda dal 2018 quando, preoccupata per lo stato di conservazione dell’immobile e di quanto contiene, depositò la prima interrogazione per chiedere alla Regione Emilia-Romagna di farsi carico della vicenda e prendere provvedimenti. 

A quel primo atto ispettivo ha fatto seguito un’azione costante che ha visto la Lega Emilia, in collaborazione con i tecnici del Ministero, in prima linea sulla possibilità di esercitare tutte le azioni attraverso il già Sottosegretario Borgonzoni, tra cui il diritto di prelazione dell’immobile da parte degli enti titolati (in primis lo Stato e la Regione Emilia-Romagna), per evitare che un patrimonio come la Villa del Maestro Verdi possa andare disperso.

blank

“Signor Ministro – scrive Rancan – dopo molti anni siamo finalmente al Governo con un centrodestra unito e compatto e dopo anni di lassismo e mancate risposte, Le chiedo a nome di tutto il partito che mi pregio di rappresentare, di agire rapidamente perchè l’Italia del “bel canto” possa evitare la perdita di un vero e proprio patrimonio italiano famoso in tutto il mondo”.

“Nell’ottica del raggiungimento dei comuni obiettivi e nell’interesse del Paese siamo a disposizione per qualunque necessità” conclude la missiva.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank