La proposta di Tagliaferri (FdI): “Visite mediche alla sera e nel fine settimana per recuperare le prestazioni sanitarie cancellate”

Giancarlo Tagliaferri
Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza
blank blank blank

Esami e visite mediche anche alla sera e nel week end; una proposta per recuperare le prestazioni sanitarie cancellate a causa del lockdown imposto dalle misure di contenimento della pandemia. A chiederlo, in un’interrogazione alla Giunta, è Giancarlo Tagliaferri (Fdi). Il consigliere ricorda come “l’emergenza Covid-19 abbia imposto la riduzione delle attività di specialistica ambulatoriale e di diagnostica; tanto che negli ultimi giorni sono pervenute svariate segnalazioni circa la cancellazione, avvenuta tramite sms sul cellulare dei pazienti, di esami diagnostici prenotati presso le strutture ospedaliere”.

Il consigliere ricorda che “esami diagnostici, quali la mammografia, sono indispensabili per la prevenzione dei tumori al seno”, e allo stesso tempo elenca le difficoltà a cui vanno incontro i cittadini che dovranno ripetere tutto l’iter per fissare gli esami cancellati causa quarantena da Covid-19.

Da qui l’atto ispettivo per sapere se l’esecutivo regionale “intenda ampliare gli orari; utilizzando la fascia serale e anche le giornate di sabato e la domenica, per l’esecuzione delle attività di specialistica ambulatoriale e di diagnostica. Questo affinché si eseguano tutti gli esami e le visite specialistiche prenotate e che sono state cancellate a causa dell’emergenza Covid-19 nonché se intenda valutare di assumere specialisti per poter smaltire le lunghe lista d’attesa”.