Aggredì a sprangate in testa una prostituta in strada Caorsana, condannato a nove anni di carcere

Nella giornata di ieri, la Squadra Mobile della Questura di Piacenza ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione per i reati di tentato omicidio e sfruttamento della prostituzione a carico di un cittadino straniero classe 1985, che è stato condannato con sentenza definitiva a 9 anni di reclusione perché il 2 marzo 2019 aveva aggredito, colpendola con una spranga anche alla testa, una donna che si prostituiva nella zona di via Caorsana, a causa del ritardato pagamento della “tariffa” che pretendeva dalla stessa per permetterle di esercitare il meretricio in quella zona.

All’esito delle immediate indagini coordinate dalla locale Procura e svolte dalla Sezione Reati contro la Persona di questa Squadra Mobile, il soggetto era stato tratto in arresto in esecuzione di misura cautelare in carcere.

Ieri il condannato veniva rintracciato presso la sua abitazione ed associato presso la locale casa circondariale a disposizione dell’A.G. procedente, con termine pena – al netto dei periodi di detenzione già scontati – prevista per la fine del 2030.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank