Aggredito e ferito al volto in via Rogerio, all’origine una lite stradale: tra i responsabili Alket Bafti

rimane ai domiciliari il 24enne

Era stato aggredito in via Rogerio da tre uomini che lo avevano raggiunto a bordo di un’auto. Poi gli individui lo avevano ferito al volto con una bottiglia. I fatti erano accaduti il 3 agosto scorso. Ora i dettagli di quella vicenda sono divenuti più chiari grazie alle indagini della polizia. All’origine dell’aggressione una lite stradale avvenuta alcuni minuti prima in via Conciliazione.

blank

Il ferito, un uomo di origini ghanesi, era rimasto coinvolto in un diverbio: pur non essendo lui alla guida, gli occupanti della Fiat Multipla, tre albanesi, se l’erano presa proprio con lui. Addirittura ne era nato un inseguimento terminato proprio in via Rogerio.

A quel punto il ghanese era sceso dall’auto e aveva tentato di fuggire a piedi, ma il gruppo di rivali lo aveva raggiunto per poi aggredirlo. Uno degli aggressori sarebbe Alket Bafti, l’uomo che tre anni fa sparò a un nordafricano ferendolo a una gamba. I fatti erano accaduti davanti a un bar di Alseno. Bafti, da quel momento, aveva fatto perdere le proprie tracce ed era stato arrestato dopo un lungo periodo di latitanza.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank