Baratto amministrativo, il Comune ha pubblicato l’avviso per la presentazione dei progetti

Assenteismo in Comune

Il Comune di Piacenza ha pubblicato nei giorni scorsi un avviso per la presentazione di progetti di “Baratto amministrativo”. Si tratta di una possibilità che dà modo alle persone fisiche e alle associazioni di poter pagare la tassa sui rifiuti Tari mettendosi a disposizione del Comune per eseguire interventi utili alla collettività. Le domande di partecipazione all’avviso pubblico potranno essere presentate entro il 28 febbraio 2022.

blank

Possono partecipare al baratto amministrativo le singole persone fisiche, le libere associazioni di cittadini o le associazioni regolarmente costituite, aderendo a progetti elaborati dagli uffici comunali o presentando progetti autonomi. I progetti elaborati dagli uffici comunali sono relativi a:

–       pulizia degli spazi pubblici e aree comunali interne e prospicienti la Biblioteca Passerini Landi;

–       pulizia degli spazi pubblici e aree comunali interne e prospicienti Palazzo Farnese.

L’attività consiste nella pulizia, raccolta di rifiuti di piccola entità sui marciapiedi, nelle aree interne e/o limitrofe agli edifici, nonché nella rimozione manuale di eventuali erbe infestanti.

I progetti autonomi potranno riguardare:

– pulizia, manutenzione e abbellimento di aree verdi urbane (aiuole, parchi, giardini, spazi di verde abbandonati, ecc.);

–  pulizia di strade e piazze urbane, aree a uso pubblico, altre aree pubbliche.

Gli interventi dovranno essere ulteriori e diversi rispetto a quelli oggetto dei contratti di appalto stipulati dall’Amministrazione Comunale.

Possono fare domanda di partecipazione le persone fisiche in possesso dei seguenti requisiti:

1) essere cittadini italiani o comunitari o cittadini di paesi terzi in possesso di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato a tempo indeterminato;

2) essere residenti nel Comune di Piacenza oppure essere proprietari di immobili ubicati nel Comune di Piacenza, assoggettati ai tributi locali;

3) avere età non inferiore ad anni 18 (diciotto);

4) avere idoneità psico-fisica in relazione alle caratteristiche dell’attività o del servizio da svolgere;

5) non avere condanne penali passate in giudicato (o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta) per delitti contro la Pubblica Amministrazione, il patrimonio, l’ordine pubblico, per i reati di cui agli artt. 600, 600bis, 600ter, 600quater, 600quater-1 e per delitti contro la libertà personale;

6) essere soggetti passivi della tassa sui rifiuti (Tari) ovvero far parte di un nucleo familiare in cui sono presenti soggetti passivi Tari.

Le persone fisiche in possesso dei requisiti sopra indicati possono liberamente associarsi per la presentazione di un progetto comune di baratto (ma le prestazioni individuali devono essere definite ai fini dello scomputo individuale della Tari).

Sono altresì destinatari del “baratto amministrativo” le associazioni e le altre formazioni sociali, in possesso dei seguenti requisiti:

1) avere la sede legale nel Comune di Piacenza;

2) perseguire scopi compatibili con le finalità istituzionali del Comune di Piacenza;

3) essere iscritte nell’apposito Registro regionale richiesto dalle normative vigenti o in altri registri che hanno sostituito i registri regionali (le associazioni sportive dovranno essere regolarmente registrate);

4) essere soggetti passivi della tassa sui rifiuti (Tari).

La riduzione/esenzione è applicabile alla tassa sui rifiuti Tari dovuta nell’anno successivo rispetto all’anno di esecuzione del progetto e non può in nessun caso essere riconosciuta e/o richiesta per la tassa sui rifiuti Tari relativa ad annualità pregresse.

La domanda è reperibile sul sito del Comune: www.comune.piacenza.it, alla voce Trasparenza – Amministrazione trasparente – Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici – criteri e modalità.

La domanda dovrà essere presentata al Comune entro il giorno 28 febbraio 2022 al seguente indirizzo pec: protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it

Per ogni tipo di informazione in merito all’avviso pubblico è possibile contattare il Servizio Entrate (preferibilmente via mail) all’indirizzo: info.entrate@comune.piacenza.it oppure telefonando al numero 0523/492525 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank