Caserma Levante, in appello chiesta la conferma delle condanne emesse in primo grado. Riduzione di pena per un solo carabiniere

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Caserma Levante, in appello arriva la richiesta di conferma delle sentenze emesse in primo grado. Questo pomeriggio, infatti, alla Corte d’Appello di Bologna è proseguito il processo che vede imputati i cinque carabinieri della stazione di via Caccialupo. Il sostituto procuratore generale Nicola Proto ha chiesto, come detto, la conferma delle sentenze emesse in primo grado. Ovvero 12 anni per Giuseppe Montella, otto anni per Salvatore Cappellano, sei anni per Giacomo Falanga, quattro anni per l’ex comandante della stazione Marco Orlando. Per il quinto carabiniere coinvolto, Daniele Spagnolo, è invece stata chiesta la riduzione della pena con assoluzione per due capi d’imputazione: due anni e dieci mesi invece di tre anni e quattro mesi.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank