Cinghiali, Coldiretti si prepara al sit-in davanti alla Regione: oltre 500 soci da Piacenza

Coldiretti-Piacenza-riforma-Dop-e-Igp
Piacenza 24 WhatsApp

Migliaia di agricoltori di Coldiretti davanti alla Regione per denunciare l’emergenza cinghiali in Emilia-Romagna. L’appuntamento è per giovedì 27 giugno 2024 dalle 9.00 a Bologna in viale Aldo Moro.

Agricoltori e allevatori da tutta la regione scenderanno in piazza, per denunciare i problemi sanitari, sociali, economici e ambientali causati dai cinghiali.

Da Piacenza è attesa una delegazione di 500 soci, guidati dal direttore Roberto Gallizioli e dai delegati confederali Giovanni Benedetti e Marco Allaria Olivieri.

Gli animali selvatici trasmettono malattie, distruggono produzioni alimentari, sterminano raccolti, assediano campi, causano incidenti stradali con morti e feriti e si spingono fino all’interno dei centri urbani dove razzolano tra i rifiuti con pericoli per la salute e la sicurezza delle persone.

Oltre alla devastazione delle colture, nel Piacentino la situazione è aggravata dalla diffusione della peste suina africana che minaccia gli allevamenti di suini.

Per l’occasione sarà allestita un’esposizione con le produzioni devastate e i prodotti messi a rischio dall’avanzata senza freni dei cinghiali.

L’obiettivo della mobilitazione è far applicare subito a livello regionale le misure previste dal decreto interministeriale varato lo scorso anno per l’adozione di un Piano straordinario per la gestione e il contenimento della fauna selvatica incontrollata.

I danni provocati dagli animali selvatici nelle campagne ammontano a 200 mili

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank