Volontariato in Onda, Silvia Balordi di CSV Emilia: “Proponiamo un’importante formazione in vari ambiti” – AUDIO

CSV Emilia formazione
Piacenza 24 WhatsApp

Volontariato in Onda, Silvia Balordi di CSV Emilia: “Proponiamo un’importante formazione in vari ambiti”. E’ questo il tema trattato nell’ultima puntata del programma realizzato da Radio Sound in collaborazione con Csv Emilia, Centro Servizi per il Volontariato di Piacenza. 

CSV Emilia, trent’anni a servizio delle associazioni, dapprima come tre Centri distinti, a Piacenza come Svep, a Parma e Reggio Emilia, oggi come un’unica realtà più ampia, capace di incidere su tre territori. Si tratta complessivamente di un bacino potenziale di 2900 associazioni con 58 mila volontari da sostenere e qualificare per affrontare i cambiamenti in atto e le sfide del futuro. 

Fra le tante attività che, da sempre, il CSV progetta insieme alle associazioni, la formazione ne rappresenta una parte importante, con corsi pensati per aiutare i volontari nelle attività quotidiane, nati dall’ascolto dei loro bisogni e ridefiniti ogni volta per offrire risposte sempre mirate e concrete alle più diverse esigenze.

Silvia Balordi, referente per la sede di Piacenza dell’area formazione di CSV Emilia

Ci occupiamo di organizzare corsi che siano graditi e fruibili dai volontari delle associazioni locali. Per questo primo semestre del 2024 ci sono tante proposte diverse che spaziano in diversi ambiti. In particolare perché si passa da corsi più trasversali, rivolti ad esempio alla gestione del gruppo, a corsi più tecnici che riguardano adempimenti burocratici che le associazioni devono tenere. Inoltre c’è tutta una parte che viene chiamata “scuola di comunicazione” con una proposta su tutti gli strumenti per rivolgersi a più fronti, quindi sui social, volantini, sito etc. 

Quali sono i motivi che spingono i volontari a scegliere di fare formazione?

Intanto l’offerta variegata e soprattutto i corsi che noi proponiamo nascono da un ascolto dei bisogni delle associazioni. Per rispondere ad esigenze e necessità di queste realtà. Poi c’è bisogno di avere maggiori competenze, ma anche uno stimolo di confronto con gli altri, perché ai nostri corsi partecipano volontari di diversi territori, l’idea dello scambio arricchisce le persone. 

Su https://www.csvemilia.it/cosa-facciamo/con-le-associazioni/formazione/   si può scegliere in un’agenda ricca di proposte, da qui a maggio, con tanti corsi già ai nastri di partenza, tutti gratuiti. Basta essere volontari in una qualsiasi associazione del territorio per potersi iscrivere compilando il modulo online. I corsi previsti in tutto sono più di quaranta e si svolgono sia in aule fisiche che virtuali e attirano partecipanti dalle associazioni più diverse. 

I gruppi in formazione 

Sono un mosaico di pluralità, un patchwork unico di esperienze, linguaggi e identità. Tra i partecipanti si trovano coloro che si dedicano all’ambiente, ai detenuti, alle mamme fragili, agli adolescenti, alle persone in povertà, ai malati, e molti altri, offrendo una gamma infinita di esperienze. Esperienze diversissime ma tutte ugualmente straordinarie, accomunate da quella dimensione valoriale che permea in modo essenziale tutto ciò che riguarda il volontariato. 

I volontari si formano per il proprio benessere

Perché prendersi cura di sé permette di prendersi cura degli altri al meglio. Si formano per la buona gestione dei loro enti, per affrontare con gli strumenti giusti l’organizzazione, la responsabilità e gli adempimenti richiesti dalla normativa sul terzo settore che è sempre più stringente. Ma si formano anche per una gestione più sostenibile dell’associazione. E questo sia dal punto di vista ambientale che economico, con corsi dedicati ad esempio alla raccolta fondi. 

Infine dedicano tempo a formarsi per svolgere con consapevolezza il proprio ruolo, anche politico, nel contesto sociale e culturale. Volontari come persone attive, promotrici di valori, consapevoli dei diritti e delle criticità nelle quali siamo immersi, in un mondo globale che parte dal nostro quartiere. 

Ruoli “apicali”

Un’attenzione particolare va a chi ricopre ruoli “apicali”. Consiglieri, presidenti, responsabili associativi hanno alcuni percorsi dedicati che riguardano sia aspetti interni alle organizzazioni che quelli esterni. Nel primo caso con l’obiettivo di migliorare i processi di collaborazione e condivisione interna. Nel secondo di creare e mantenere reti e rapporti con tutti gli interlocutori del proprio territorio, dalle istituzioni alle altre realtà del Terzo Settore. 

Scuola di Comunicazione Sociale

Fiore all’occhiello dell’offerta formativa di CSV Emilia è la Scuola di Comunicazione Sociale. E’ un’esperienza unica, nata due anni fa con corsi, workshop e seminari gratuiti per i volontari che vogliono migliorare la propria capacità comunicativa. Quest’anno chi frequenta la Scuola può scegliere fra quindici proposte dove imparare a scrivere un buon post per i social ma anche interrogarsi sui meccanismi alla base della comunicazione non convenzionale, scoprire i segreti di una fotografia memorabile o di un volantino capace di farsi notare. Questo e tanto altro, con una grande attenzione ai linguaggi ma anche agli strumenti di cui oggi tutti parlano, come lo storytelling o l’intelligenza artificiale. 

Attività di formazione

In definitiva CSV Emilia, attraverso l’attività di formazione, si mette a disposizione delle organizzazioni offrendo ai volontari le opportunità di coltivare le competenze trasversali, tecniche, progettuali, organizzative e relazionali necessarie per operare al meglio; un volontariato consapevole, capace di rispondere ai bisogni della propria organizzazione e della comunità.Perché la solidarietà non si improvvisa e spesso la buona volontà non basta.

Pensare e progettarela formazione è per il Centro Servizi è un compito istituzionale ma anche una  responsabilità importante, non solo finalizzata a rispondere al meglio a bisogni condivisi ma anche a stimolare uno sguardo che si allarga a nuove sfide e, soprattutto, che diventa capace di guardare al futuro.

Informazioni

Per saperne di più, oltre a consultare il sito nella sezione dedicata alla formazione https://www.csvemilia.it/cosa-facciamo/con-le-associazioni/formazione/   si può scrivere a formazione.piacenza@csvemilia.it tel. 0523 306120 

I PROSSIMI CORSI 

Il fundraising per la Cultura, 27 febbraio.

Obblighi assicurativi per gli Enti del Terzo Settore, 5 marzo.

Gestione e governance, dal 6 marzo.

L’intelligenza emotiva del volontario, dal 12 marzo.

La forza del gruppo, dal 20 marzo.

Il gioco interiore nello stress, dall’11 aprile.

Conoscere il carcere per progettare il volontariato (visita agli Istituti Penitenziari), 26 febbraio Piacenza, 17 aprile Parma, 3 giugno Reggio Emilia. 

APPUNTAMENTI CON LA SCUOLA DI COMUNICAZIONE 

Parole nuove, dal 29 febbraio.

Raccontare con le parole, dal 7 marzo.

Immagine coordinata: cosa c’è sotto? l’8 aprile.

Raccontare con le immagini, dal 10 aprile.

Canva per volantini e stampe, dal 6 maggio.

Fotografia per raccontare, dal 17 maggio.

Video per i social, dal 24 maggio.

Con umanità e intelligenza (artificiale?), il 10 settembre.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank