Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi e Teatro Gioco Vita, accordo per una collaborazione culturale

Piacenza 24 WhatsApp

È di pochi giorni fa la firma di un accordo quadro tra la Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi e Teatro Gioco Vita con l’obiettivo di instaurare un rapporto non episodico di collaborazione nel quale le rispettive attività possano integrarsi e coordinarsi reciprocamente.

La Convenzione è stata sottoscritta dal vice-presidente della Galleria Ricci Oddi Eugenio Gazzola e dal presidente e direttore artistico di Teatro Gioco Vita Diego Maj. Era presente tra gli altri alla firma la direttrice della Ricci Oddi Lucia Pini.

Tra Galleria Ricci Oddi e Teatro Gioco Vita sono già intercorsi in passato rapporti di collaborazione per la realizzazione di singole iniziative artistiche. Ora l’obiettivo è di realizzare una collaborazione di più ampio respiro, sia per un migliore utilizzo delle risorse disponibili, sia per offrire un più ampio ventaglio di opportunità artistiche e di servizi alle proprie comunità di riferimento e alle realtà culturali e sociali del territorio, in cui le due istituzioni sono fortemente radicate.

La collaborazione potrà riguardare la coproduzione e distribuzione di manifestazioni ed eventi artistici e culturali; l’utilizzo reciproco degli spazi delle singole parti (ad esempio sale e giardino della Ricci Oddi, Teatro Filodrammatici e Teatro Gioia di Teatro Gioco Vita, compatibilmente con le programmazioni delle parti e attraverso specifici accordi); la produzione di iniziative ed eventi per le scuole e/o le famiglie; la realizzazione di progetti ed eventi cofinanziati, anche attraverso i programmi dell’Unione Europea o il reperimento di altre risorse. 

«L’accordo con Teatro Gioco Vita – sono le parole di Eugenio Gazzola, vice-presidente della Galleria Ricci Oddi – si configura come un accordo di lavoro che mira ad ampliare l’attività della Galleria verso linguaggi imprevisti come quello teatrale. Il fine è sempre quello di promuovere lo studio di alcuni momenti cruciali della modernità tra Otto e Novecento attraverso l’arte e la tradizione dell’arte italiana ed europea».

«Con questa nuova convenzione con la Galleria Ricci Oddi – spiega Diego Maj – Teatro Gioco Vita prosegue il suo progetto di partecipazione a reti e partenariati, condividendo con altre realtà culturali visioni operative ed esperienze, obiettivi artistici e culturali, strategie promozionali. A livello locale questo accordo quadro assume un ulteriore significato: va a consolidare l’idea di uno spazio urbano – culturale e geografico allo stesso tempo – che lega all’insegna di un rapporto sinergico pubblico-privato strutture vicine, come Conservatorio Nicolini, Galleria Ricci Oddi, Teatro Gioco Vita, Teatro Municipale, Teatro Filodrammatici, Spazio XNL, andando a creare una sorta di cittadella della cultura in grado di dare un valore aggiunto alla progettualità delle varie parti, oltre che permettere un’ottimizzazione delle risorse. Inoltre questo accordo vuole testimoniare alla città e al territorio che si sta davvero lavorando insieme per creare un vero sistema culturale piacentino».

Radio Sound
blank blank