All’Allianz Cloud la Gas Sales Piacenza cede il passo ai padroni di casa

gas sales piacenza

Dopo due successi consecutivi la Gas Sales Piacenza interrompe la propria corsa in casa di Milano. Grande protagonista della serata è stato Nimir, opposto dei lombardi, che ha chiuso la gara con 41 punti e il 60 per cento in attacco, risultando a lungo immarcabile per i biancorossi. Adesso Piacenza deve risollevarsi puntando a ottenere il massimo nelle ultime due sfide del girone di andata, sabato con Ravenna al PalaBanca e la settimana successiva in casa di Latina.

blank

Radio Sound blank blank blank

A Milano il tecnico Gardini ritrova Scanferla dopo una settimana di stop a causa della pubalgia e manda in campo la formazione consueta, con Cavanna in regia, Nelli opposto, Krsmanovic e Stankovic al centro, Kooy e Berger schiacciatori.

La cronaca

Milano parte meglio e inizia subito a dettare il ritmo, ma Piacenza resta sempre attaccata alla partita. Pareggia a 8 con Kooy, vede scappare i padroni di casa e li raggiunge nuovamente per poi trovare il primo vantaggio dell’incontro con un muro di Krsmanovic che ferma Petric e consegna il 15-14 ai biancorossi. Si gioca sulle montagne russe e con Clevenot al servizio l’Allianz raggiunge per prima quota 20 lasciando i biancorossi a 17. La squadra di Gardini non trova più soluzioni alternative e vede scappare gli avversari fino al 25-20.

Sotto 1-0 la Gas Sales riparte di slancio e trova subito un break di 4-0 sul quale i piacentini costruiscono tutto il parziale. Milano in qualche occasione si avvicina ma non riesce mai a raggiungere gli ospiti, che crescono in modo esponenziale in attacco e trascinati da un ottimo Kooy (5 punti nella frazione) tengono sempre ad almeno due lunghezze di distanza gli avversari fino al definitivo 25-21 che vale l’1-1.

I Lupi Biancorossi non smettono un attimo di incitare la squadra di Gardini, ma la terza frazione inizia male, tanto che il tecnico chiede time out con la sua squadra sotto 7-4. La Gas Sales risale ma si gioca un set a sprazzi fino a quando Nelli non riesce a superare il muro a tre milanese e il tabellone segna 16-16. Gli emiliani hanno l’occasione di mettere la freccia, ma sbagliano un appoggio facile e subiscono il punto degli ospiti, che poi allungano con un paio di ace nel giro di pochi scambi e volano verso il 25-21.

Deve sempre rincorrere la formazione biancorossa, anche a inizio quarto set quando commette un paio di imprecisioni che permettono ai lombardi di scappare avanti. Gardini cerca soluzioni dalla panchina, inserisce prima Yudin per Berger, quindi Fanuli al posto di Scanferla, ma i padroni di casa sono sempre avanti. Però sfruttando un paio di errori di Milano la Gas Sales torna a tiro, ma il solito Nimir trascina la sua squadra al 3-1 finale.

ALLIANZ MILANO-GAS SALES PIACENZA VOLLEY 3-1 (25-20, 21-25, 25-21, 25-22)

Allianz Milano: Abdel-Aziz 41, Hoffer, Basic 1, Kozamernik 7, Sbertoli 2, Petric 11, Gironi 4, Clevenot 7, Pesaresi (L). N.E. Izzo, Weber. All. Piazza

Gas Sales Piacenza: Scanferla (L), Fei, Cavanna 1, Yudin 2, Stankovic 11, Kooy 17, Botto 1, Berger 8, Fanuli (L), Nelli 10, Krsmanovic 9. N.E. Copelli, Tondo, Pistolesi. All. Gardini

Arbitri: Santi-Zanussi

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank