Addio a Gianna e Carlo Garilli: portati via dal Covid a poche ore di distanza. Motociclismo in lutto: “Erano nel cuore di tutti gli appassionati”

“Ci lasciano due persone speciali, due fratelli a cui tantissimi motociclisti erano legati da un sentimento profondo. Sono mancati all’affetto dei loro cari e di tutti noi Gianna e Carlo Garilli, fratelli e titolari dell’Albergo Garilli a Cogno San Savino. Portati via dal Covid a poche ore di distanza l’uno dall’altra. Uniti fino all’ultimo”. Questo è il triste annuncio pubblicato da Andrea Perfetti sul quotidiano online Moto.it, uno dei principali organi di informazione nazionali specializzati in motociclismo.

Già, perché Gianna e Carlo Garilli, rispettivamente 71 e 69 anni, erano molto conosciuti e amati, e non solo nella provincia di Piacenza. Appassionati di moto e in particolare di moto da enduro, i due fratelli erano vere e proprie istituzioni nell’ambiente e numerosi erano i piloti che facevano appositamente tappa nel loro albergo per gustarsi un prelibato pranzo. Lo ricorda sempre Perfetti:

“Ho conosciuto la Gianna e il Carlo tanti anni fa grazie al mio Moto Club, il Chieve. Con Gigi e gli altri soci lasciavamo spesso la nebbia della valle per venire qui su a Cogno, in questo borgo piccolo e un po’ sperduto. Facevamo lunghi giri di enduro e poi arrivava la parte più bella, con le gambe sotto il tavolo in compagnia di due padroni di casa meravigliosi. Ed era un piacere condividere il tempo con Carlo, sentire il suo amore per le colline piacentine e ascoltare i suoi viaggi in moto. O seguirlo nel garage, dove ti mostrava orgoglioso la sua bella Africa Twin con cui era appena stato in Corsica. La stessa moto con cui veniva sempre alle colazioni dei lettori di Moto.it Gianna e Carlo erano nel cuore di tutti, anche nel mio”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

App Galley