Piacenza, credici! I playoff dei biancorossi partono da Imola

Imolese - Piacenza

Di Andrea Crosali

Piacenza, dalla delusione al possibile riscatto

Sono passate più di 3 settimane da quel 4 maggio doloroso in cui il Piacenza ha visto svanire la promozione in serie B all’ultimo minuto del campionato. Tre settimane in cui la truppa di Franzini ha dovuto togliersi dagli occhi le immagini di Siena e la grande delusione al cospetto degli oltre 3000 tifosi biancorossi che hanno comunque tributato un lungo applauso ai giocatori, nonostante la sconfitta.

La corsa alla serie B non è però ancora conclusa. Il Piacenza può prendere l’ultimo treno, quello dei playoff. Si tratta di 4 partite, ossia due turni ad andata e ritorno. Un percorso non impossibile, ma complesso, perché in un torneo ad eliminazione alcune componenti, come lo stato di forma, giocano un ruolo ben più determinante che in un campionato. Per questo motivo si dice correttamente che i playoff siano un campionato a parte, proprio perché le gerarchie potrebbero essere riscritte.

SEGUI IMOLESE – PIACENZA SU RADIO SOUND

Imolese, la rivelazione del campionato di serie C

Il primo avversario del Piacenza sarà l’Imolese di mister Dionisi, allenatore molto noto anche a livello locale: lo scorso anno, infatti, guidò il Fiorenzuola in serie D. Il suo lavoro ad Imola non è certo passato inosservato ed il tecnico è ricercato anche da formazioni di B. Del resto i rossoblù si affacciavano alla C da neopromossi. L’allenatore li ha condotti fino al terzo posto nel girone B, dietro solo a Pordenone e Triestina.
L’Imolese è entrata in gioco nei playoff agli ottavi di finale (ossia il turno precedente), dove ha eliminato il Monza del presidente Silvio Berlusconi. Nella gara di andata si è imposta per 3-1, salvo poi perdere 3-1 a di fronte al pubblico amico. La compagine di Dionisi ha però passato il turno in virtù della miglior classifica.

Un osso davvero duro: lo dicono i 33 gol subiti che sono davvero pochi (li stessi del Piacenza) e lo dicono soprattutto le sole 7 sconfitte stagionali. Nel reparto offensivo del  4-3-1-2 disegnato di Dionisi i biancorossi dovranno fare particolare attenzione ad Eric Lanini, autore di 14 centri stagionali e a segno anche contro il Monza.

Piacenza, spirito di rivalsa ed insidie…

La squadra di Franzini ha voglia di riscatto ed entrerà in campo per fare la partita. Ci sono però alcuni fattori da non sottovalutare. Le tre settimane di stop hanno permesso di ritrovare la forma fisica, ma potrebbero essere un’arma a doppio taglio al cospetto di chi è già tornato in campo ed ha già rotto il ghiaccio. L’Imolese avrà dalla sua anche la totale assenza di pressione: ha già superato ogni più rosea aspettativa. Discorso completamente diverso per i piacentini che vogliono tornare a giocare per la serie cadetta al più presto.

Imolese – Piacenza: Sestu out, in dubbio Corradi e Marotta

In dubbio la presenza di Sestu, probabilmente ancora non al 100% dopo l’infortunio: il giocatore è sulla via del recupero, ma difficilmente sarà rischiato nella partita di andata. Potrebbe essere della partita invece Corradi. In dubbio anche la presenza di Marotta, anche se al momento l’unico giocatore non a disposizione è Porcari.
Le buone notizie arrivano sul fronte Corazza e Terrani che paiono in grande condizione, tanto da poter spingere l’allenatore di Vernasca a tornare all’antica e schiararsi con il 4-3-3 che ha contraddistinto la prima parte di stagione.

La probabile formazione

Fumagalli, Corsinelli, Pergreffi, Bertoncini, Barlocco, Nicco, Marotta, Corradi, Terrani, Ferrari, Di Molfetta

Il grande pubblico biancorosso

Il legame tra Piacenza Calcio ed i tifosi si è finalmente ristabilito: lo dicono le 9000 persone della sfida conl’Entella, le oltre 6000 della partita con l’Olbia e gli oltre 3000 di Siena. Numeri che vanno confermati perché adesso, più che mai, la spinta decisiva potrebbe arrivare proprio dal pubblico.  Il Piacenza ha fatto innamorare di nuovo la città dei suoi colori. Il grande tifo potrebbe essere la scintilla necessaria a far ripartire a mille il motore biancorosso in queste quattro tappe fondamentali.

Arzachena - Piacenza

Playoff: regolamento e date

La gara di andata Imolese – Piacenza si giocherà il 29 maggio, alle 20:30. Il ritorno, al “Garilli” domenica 2 giugno, sempre alle 20:30. Non c’è la regola dei gol in trasferta e non si disputeranno nemmeno i supplementari al termine dei 180’ in caso di parità. Passerà il turno la formazione con la miglior differenza reti. In caso di parità in entrambi in confronti a passare sarebbe il Piacenza in virtù del miglior posizionamento in classifica durante la stagione.
Se la truppa di Franzini dovesse farcela affronterebbe la vincente di Trapani – Catania. Con andata al “Garilli” l’8 giugno alle 18:00 ed il ritorno in Sicilia il 15 giugno alle 20:30 LEGGI QUI NEL DETTAGLIO

POTRAI SEGUIRE TUTTE LE PARTITE DEL PIACENZA IN DIRETTA SU RADIO SOUND