Infibulazione, educare e aiutare le donne a dire basta: intervento del movimento Buona destra – AUDIO

blank

Il movimento piacentino Buona Destra interviene sul tema legato all’infibulazione con una nota stampa.

blank

Comunicato stampa

La parola “infibulazione” richiama scenari talmente primitivi rispetto ai nostri valori che il primo pensiero è: “Come è possibile che possa ancora esistere, nel mondo, una pratica così feroce?”. Eppure, a livello globale, si stima che duecento milioni di ragazze e donne convivano attualmente con una qualche forma di mutilazione genitale, in Europa seicentomila e in Italia, secondo la più recente indagine condotta nel 2019 dall’Università Bicocca di Milano, quasi ottantottomila, di cui settemilaseicento minorenni. 

Ricordiamo in cosa consiste: è una mutilazione genitale cui vengono sottoposte le giovani donne, che prevede la rimozione totale o parziale degli organi genitali femminili esterni (clitoride, piccole e grandi labbra). Non è una pratica medica, ma deriva da certe sub-culture di controllo delle donne, dei loro corpi e dei loro diritti sessuali e riproduttivi. Internazionalmente è riconosciuta come una violazione dei diritti umani femminili. Rientra nel novero delle gravi disuguaglianze di genere.

In Italia è vietata: siamo uno dei primi Paesi europei ad aver reso illegali le mutilazioni genitali femminili con la legge 7/2006. Però, le famiglie ancorate a questa crudele tradizione, aggirano il divieto: portano le loro bambine nei paesi d’origine, approfittando delle vacanze scolastiche (come nel caso che ha visto Piacenza in cronaca), le sottopongono alla mutilazione e poi tornano. Ciò non è più tollerabile.

Ecco perché bisogna sostenere, moralmente e giuridicamente, tutte quelle madri che hanno avuto il coraggio di dire “basta” e, al tempo stesso, sensibilizzare tutte le altre che quel coraggio non lo hanno ancora trovato. Un futuro diverso è possibile. Bisogna volerlo. 

AUDIO interista all’esponente di Buona Destra Michele Giardino

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank