I Lyons tornano Beltrametti per non sbagliare: domenica arriva Mogliano

lyons

Dopo due settimane di attesa torna il Peroni TOP12 a Piacenza, e lo fa con una sfida che si annuncia vibrante: due squadre dalla situazione di classifica opposta, ma entrambe con fortissime motivazioni. Al Beltrametti, nel posticipo di domenica pomeriggio, arriva il Mogliano Rugby 1969, attualmente terzo in classifica a solo un punto dalla vetta, per sfidare la Sitav Rugby Lyons di Garcia e Baracchi, caccia dei primi punti in campionato.

Il focus su Mogliano

Il XV allenato da Salvatore Costanzo, promosso a Head Coach in estate, è certamente la rivelazione del campionato. Sfruttando al meglio un calendario clemente ha già accumulato 14 punti in classifica, frutto delle vittorie casalinghe su Lazio (con bonus) e Viadana e in trasferta sul campo del Colorno (anche questa con bonus). Una partenza sprint che pone la formazione veneta a un solo punto di distanza dalla coppia di testa, formata dalle due favorite al titolo Petrarca e Calvisano, con i bresciani che affronteranno in questa giornata il big match contro Rovigo, quarta in graduatoria: per Mogliano c’è quindi l’opportunità ghiotta di guadagnare qualche punto sulle concorrenti, e guadagnare fiducia in vista delle sfide più difficili che la attendono. La squadra di Salvatore Costanzo era stata indicata come una delle possibili sorprese del campionato, dopo l’ottima campagna acquisti estiva, che ha visto arrivare a Mogliano giocatori già affermati nel Peroni TOP12 come l’ex capitano di Viadana Brian Ormson, uno dei migliori numeri 10 del campionato, e il trequarti Andrea Pratichetti da San Donà, oltre che il terza linea Brian Tuilagi (nipote di Manu Tuilagi, centro dell’Inghilterra) dal campionato francese. A questi acquisti “di peso” si sono aggiunti tanti innesti di giovani interessanti, compreso il pilone destro Alongi, uscito dall’Accademia Nazionale e che ha già esordito con la maglia delle Zebre. Attualmente i biancoblu hanno la seconda miglior difesa e il quarto miglior attacco del Peroni TOP12.

Lyons in crescita

La Sitav Rugby Lyons si presenta alla quarta giornata ancora ferma al palo, ma la situazione è sicuramente incoraggiante dopo le ultime prestazioni, sempre in crescendo anche se molto sfortunate, anche nel calendario. La preoccupazione principale riguarda le assenze, soprattutto tra i trequarti: Capitan Lorenzo Maria Bruno è impegnato con la Nazionale 7s e non potrà essere della partita: “Si dice sempre che un uomo non fa la squadra – ci spiega l’allenatore degli avanti bianconero Davide Baracchi – ma sappiamo anche molto bene quanto la figura del capitano sia importante sia come giocatore che come leadership. Fortunatamente abbiamo tanti giocatori che stanno crescendo, sia tra i nostri prodotti del vivaio che dei giocatori arrivati in estate, e che sono in grado di assumersi questa responsabilità e non far sentire l’assenza di Lorenzo. In più per questa partita rientra Joaquin Paz, che è un giocatore fondamentale per la nostra squadra: con il suo rientro e quello di alcune pedine che riavremo a disposizione a breve saremo pronti a combattere fino alla fine.” Baracchi si è anche soffermato sul piano di gioco in vista della sfida di domenica: “Mogliano è una squadra con un gioco molto particolare, e durante la settimana lo abbiamo analizzato e cercheremo di limitarlo con le nostre idee di gioco e non scontrarci con i loro punti forti.”

Le parole di Nourou Bance, terza linea dei Lyons

“Domenica è un’occasione importante: le partite in casa per noi sono fondamentali, dove possiamo giocare al meglio e mettere in difficoltà qualunque squadra. Nessuno uscirà dal Beltrametti senza sudare. Vogliamo raccogliere qualche importante punto-salvezza, ma soprattutto vincere davanti al nostro pubblico: questo è l’obiettivo.”

“Negli allenamenti abbiamo lavorato bene, concentrandoci su alcuni aspetti della nostra difesa: sarà una partita molto combattuta, in cui ogni pallone sarà importante e contro Mogliano sappiamo di potercela giocare fino in fondo, come con molte altre squadre. Massimo rispetto per l’avversario, ma se riusciamo ad essere aggressivi e non concediamo spazio per giocare possiamo fare davvero una bella impresa. La chiave sarà essere pronti all’impatto fisico e avere voglia di lottare per tutti gli 80 minuti.”

Sitav Rugby Lyons: Via G.; Via A., Paz, Conti, Capone; Guillomot, Fontana; Parlatore, Bance, Petillo; Masselli, Grassotti; Salerno, Rollero Acosta. A disp: Cocchiaro, Cafaro, Greco, Pedrazzani, Cemicetti, Tedeschi, Subacchi, Efori

All: Garcia, Baracchi