Maltempo, Coldiretti: “Ancora allagamenti e bombe d’acqua, situazione molto grave nei campi”

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Continua la conta danni nel Piacentino colpito nuovamente dal maltempo.

La situazione nei campi – rileva Coldiretti Piacenza – è fortemente problematica in tutta la provincia a causa dei continui allagamenti e delle bombe d’acqua registrati negli ultimi mesi.  Il nubifragio che si è abbattuto negli ultimi giorni, con pioggia violenta e forte vento, ha provocato danni e disagi su tutto il territorio sia alle coltivazioni sia alle infrastrutture. Ieri Il volume di acqua entrato in diga a Mignano dal bacino di monte in meno di 24 ore è stato di 3,5 milioni di metri cubi, a conferma dell’intensità e dell’eccezionalità della perturbazione.

Gli straripamenti registrati ieri hanno aggravato ulteriormente in particolare la situazione in pianura e nella Bassa Piacentina.

Si stimano perdite pesanti nei pomodori (in alcune zone non si sono ancora conclusi i trapianti) e nei cereali, dove i terreni sono così impraticabili da rendere incerta perfino la futura trebbiatura. A ciò si sommano i ritardi nelle semine del mais per troppa pioggia e le perdite sulla frutta: la stagione delle ciliegie volge al termine con una consistente parte della raccolta compromessa.

Da domenica a martedì si sono abbattuti sul Nord e sul centro Italia 51 nubifragi, pari ai 3/4 di quelli registrati in tutta l’Unione Europea. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti su dati Eswd. 

Coldiretti Piacenza continua a raccogliere e monitorare i danni e si è attivata presso gli enti preposti segnalando la gravità della situazione nel Piacentino. 

L’invito agli agricoltori è di segnalare sempre i danni subiti agli uffici zona Coldiretti di riferimento.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank