Auto e moto vintage, ricambi introvabili, educazione stradale, prove di abilità: Piacenza Expo alza il sipario su via Emilia Classic

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Un folto pubblico di appassionati e di amanti dei motori d’epoca ha fatto da cornice all’inaugurazione, questa mattina, della prima edizione di Via Emilia Classic, il nuovo evento fieristico di Piacenza Expo dedicato al mondo delle due e delle quattro ruote vintage, ai motori d’epoca, al motorismo sportivo e al mototurismo.

Al momento del taglio del nastro – alla presenza di numerose autorità tra cui il Sindaco di Piacenza Katia Tarasconi con l’Assessore Simone Fornasari, il Commissario della Camera di Commercio Filippo Cella, l’Amministratore Unico di Piacenza Expo Giuseppe Cavalli con il Direttore Sergio Copelli, la neo senatrice Elena Murelli, il Presidente di ACI Piacenza Michele Rosato e il comandante della Polizia Stradale Davide Pani – il Padiglione 1 del quartiere fieristico di Le Mose era affollato da tantissimi visitatori desiderosi di vedere da vicino i gioielli motoristici e gli introvabili oggetti esposti negli oltre cento stand allestiti.
Inaugurazione a cui ha fatto da prologo il convegno intitolato “Io non me la bevo”, che ha visto al tavolo dei relatori il dott. Antonio Agosti, responsabile del Servizio Tossicologia clinica d’urgenza dell’Ospedale di Piacenza, Monica Fabbri, Istruttrice della Federazione Motociclistica Italiana, Barbara Bergonzi, Delegata provinciale della stessa Federazione sportiva, e Danilo Tosi che ha portato una testimonianza relativa alla recente scomparsa, in un incidente stradale, di sua figlia Sonia. Convegno a cui hanno partecipato gli studenti di alcune classi dell’Istituto Raineri-Marcora e che, oltre ai temi della sicurezza e dell’educazione stradale, ha fatto luce, anche attraverso prove pratiche per i ragazzi, sulle conseguenze per chi si mette alla guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti. Testimonianza sicuramente efficace e toccante, quella di Danilo Tosi, al pari di quella portata dal Sindaco Katia Tarasconi, anch’essa intervenuta al convegno.

Lezioni e accorgimenti di fondamentale importanza per i guidatori del futuro, quindi, ma anche oggetti, ricambi e modelli di grande interesse per gli amanti dei motori sportivi e d’epoca, che nei numerosi stand allestiti a Piacenza Expo hanno trovato linfa per alimentare la propria passione.

Grande interesse anche per il circuito allestito nell’area esterna dal Club Piacentino Auto e Moto d’Epoca, per un Match race capace di pesare e valutare l’abilità di guida: prove cronometrate, in massima sicurezza, con auto d’epoca, di regolarità, elettriche ma anche con modelli Abarth e Ferrari.

Per i tanti visitatori anche la possibilità di un tuffo nel passato grazie a due interessanti mostre fotografiche: una, allestita nella Galleria, dedicata al debutto sportivo della Ferrari al Circuito di Piacenza del 1947, e l’altra, nel Padiglione 1, sull’evoluzione della Via Emilia con immagini d’epoca che ne documentano i cambiamenti temporali.

Via Emilia Classic rimarrà aperta anche domani dalle 9 alle 17.30.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank