L’anno della polizia, 135 arresti e 617 denunce: in arrivo la nuova videosorveglianza intelligente. Il questore saluta: “Piacenza è cambiata, non si può riavere la città di una volta” – AUDIO

Sono consapevole che molti cittadini vorrebbero di nuovo la Piacenza di una volta, ma i tempi sono cambiati. Negli ultimi dieci anni la logistica ha portato con sé importanti flussi migratori e la società per forza di cose si è modificata: e in questo cambiamento non possiamo pretendere di avere una bomboniera”. Il questore Filippo Guglielmino commenta con queste parole i dati inerenti all’attività della Polizia di Stato nel 2022. Il questore, pur parlando di reati stabili dal punto di vista numerico, riconosce che la nostra è una città in cui il lavoro per le forze dell’ordine non manca di certo. Si chiamino reati di strada o la si chiami sicurezza pubblica, però tra spaccio di droga, aggressioni, furti i dati risultano piuttosto elevati per una città “piccola” come la nostra. “Ma si tratta di una città di passaggio”, specifica il questore. Guglielmino saluta la nostra città dal momento che dal 9 gennaio sarà ufficialmente in pensione e lascerà la guida della questura di Piacenza a Ivo Morelli.

A Piacenza ho vissuto un’esperienza molto positiva, sotto il profilo personale e professionale. I piacentini rispecchiano la loro collocazione geografica di confine mescolando la laboriosità dei lombardi e la simpatia degli emiliani“.

IL BILANCIO 2022

Il 2022 si chiude (tenendo presente che mancano ancora quattro giorni) con 135 arresti e 617 denunce. Sono state 16034 le persone identificate.

Nel corso del 2022 si è registrato un numero stabile di reati rispetto all’anno precedente, mentre è fortemente incrementata l’attività operativa da parte della Polizia.

In particolare l’attività di controllo del territorio da parte della Squadra Volante ha portato complessivamente all’identificazione di 26.034 persone (+7005 rispetto al 2021), a cui si sommano i 5.200 identificati da parte del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia.  Gli arresti operati dalle Volanti sono stati 66 (+ 13 rispetto all’anno precedente) e i denunciati in totale 361 (+28 rispetto all’anno precedente).

Con riguardo all’attività investigativa, gli arresti effettuati dalla Squadra Mobile sono stati 66 (+28 rispetto all’anno precedente), le altre misure cautelari eseguite sono state 28 (+ 4 rispetto al 2021), mentre i denunciati 243 (+40 rispetto al 2021).

La Squadra Mobile ha provveduto a 66 arresti e 26 altre misure cautelari, 243 le denunce. Sono state 151 le indagini per reati come maltrattamenti in famiglia, stalking, violenza sessuale. Parlando di droga sono stati sequestrati 5870 grammi di marijuana e 400 grammi di cocaina.

La Divisione Anticrimine ha emesso 52 avvisi orali, 6 ammonimenti per atti persecutori, 28 rimpatri, 15 DASPO.

Come detto, l’andamento dei reati rispetto al 2021 è sostanzialmente stabile, ma il questore ha voluto rimarcare i tanti successi operativi dei propri uomini, in particolare della Squadra Mobile.

LE PRINCIPALI OPERAZIONI

OPERAZIONE HERMES: All’esito di una lunga indagine durata più di due anni e condotta dalla Squadra Mobile di Piacenza in collaborazione con le Polizie Stradali di Trento e Piacenza, nonché del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Piacenza, è stata data esecuzione a 5 misure cautelari personali a carico dei preposti (1 custodia in carcere, 2 obblighi di dimora e 2 obblighi di firma) ed al sequestro preventivo di due aziende di autotrasporti per i reati di caporalato, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e in materia di falso. I camionisti provenienti da fuori Area Shengen (Brasile e Turchia) venivano assoldati dall’azienda e sfruttati con turni massacranti ed alloggiati in condizioni insalubri, ed a loro venivano forniti falsi documenti di identità e di guida riferibili a fittizzi cittadini comunitari.

INDAGINI PER LESIONI AVVENUTE IN UN LOCALE PUBBLICO: a seguito di rapida indagine, la Squadra Mobile eseguiva una misura cautelare che dispone due custodie in carcere per una grave aggressione con rapina avvenuta in un locale cittadino, con prognosi superiore a 60 giorni per uno degli aggrediti.

OPERAZIONE I PREDONI DELL’A21: a conclusione di prolungate indagini svolte tra il 2020 ed il 2022 da questa Squadra Mobile e dalla Sezione Polizia Stradale di Cremona circa un gruppo criminale dedito a furti e rapine di merci trasportate da veicoli industriali stranieri in sosta nelle aree di servizio piacentine, nel corso della quale sono stati eseguiti un decreto di fermo di indiziato di delitto a carico di 3 indagati e complessivi 10 decreti di perquisizione, la locale Procura della Repubblica ha emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari ex art. 415-bis c.p.p. a carico di 10 persone (5 albanesi, 2 ucraini, 2 rumeni ed 1 italiano), contestando il reato di associazione per delinquere di cui all’art 416 c.p. finalizzato alla commissione di furti e rapine.

Le indagini svolte hanno permesso di ricostruire le responsabilità degli indagati per complessivi 23 episodi di furto o rapina, commessi ai danni di 55 autoarticolati.

ARRESTI PER TRUFFE AD ANZIANI: In data 14 aprile 2022 le Squadre Mobili di Piacenza e Cremona hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato due truffatori, che poco prima avevano perpetrato una truffa ad un’anziana donna con la tecnica c.d. del “Finto Avvocato” a Gadesco Pieve Delmona (CR).

La sera del 12 aprile 2022 giungeva alla Sala Operativa della Questura di Piacenza mediante il sistema Alert Alloggiati la segnalazione della presenza di un pregiudicato in una struttura recettiva di Piacenza. Eseguiti gli opportuni accertamentila Squadra Mobile di Piacenza approntava gli opportuni servizi di o.c.p. e quella mattina, il soggetto attenzionato ed il complice venivano agganciati all’uscita dell’albergo a bordo di un’auto, e pedinati in autostrada finchè non raggiungevano la limitrofa provincia di Cremona. Personale di quella Squadra Mobile notiziato si univa immediatamente all’attività di o.c.p.

I due soggetti venivano quindi fermati e tratti in arresto a Gadesco Pieve Delmona (CR), dopo essere stati visti ricevere da un’anziana signora un pacchetto, che poi si è accertato contenere i gioielli della donna, per poi tentare di darsi ad immediata fuga.

ARRESTI PER RAPINE ROLEX: A seguito di attività svolta congiuntamente da Squadra Mobile ed U.P.G.S.P., venivano tratti in arresto quattro cittadini nordafricani per rapine ai danni di possessori di orologi di pregio in questo centro storico.

ARRESTI PER BORSEGGI AI DANNI DI ANZIANI: a seguito di immediata attività d’indagine svolta dalle Squadre Mobili di Piacenza e Lodi in collaborazione con la Volanti piacentine, a novembre venivano sottoposti a fermo di polizia giudiziaria quattro cittadini sudamericani per borseggi ai danni di anziani nei supermercati, commessi nelle Province di Piacenza, Lodi e Varese.

MISURE CAUTELARI PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE: a conclusione di una prolungata indagine svolta dalla locale D.I.G.O.S. in collaborazione con la Squadra Mobile, a luglio 2022 venivano eseguiti 14 misure cautelari (6 arresti domiciliari e 8 misure non custodiali) a carico di preposti nazionali e locali di due sindacati di base per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di violenza privata, interruzione di pubblico servizio e resistenza a p.u.

NUOVE TELECAMERE

E’ in fase di realizzazione un nuovo sistema di videosorveglianza stradale che inizialmente sarà applicato alle telecamere disposte a Piacenza e nell’Unione Val Nure e Val Chero. Si tratta di un software collegato al Sistema Nazionale Controllo Targhe e Transiti, una sorta di database contenente vetture rubate, ricercate e quant’altro. Questo software ha la capacità di individuare in autonomia eventuali vetture di interesse inviando un alert automatico alle forze dell’ordine. Una vera rivoluzione, come conferma Guglielmino: “Migliora marcatamente la performance di quei sistemi di videosorveglianza che già erano stati installati, con un proficui collegamento tra le centrali operative di polizia e carabinieri”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank