Saldi tutto l’anno, Confcommercio ferma il governo: “Pericolo scampato, ora ci aspettiamo maggiore coinvolgimento”

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Il Governo ha provato a liberalizzare i saldi tutto l’anno, togliendo la competenza decisionale diretta alle Regioni. Confcommercio con un grande lavoro di mediazione del presidente nazionale Carlo Sangalli, ha bloccato il tentativo finito sul tavolo del Consiglio dei ministri del 28 scorso, convocato per discutere del cosiddetto “Ddl concorrenza”.

“Senza l’intervento dei Presidenti Nazionale di Confcommercio e Federmoda – interviene Gianluca Brugnoli, Presidente Federmoda Piacenza – il nostro settore ha rischiato di esser ulteriormente danneggiato.”

“Le iniziative volte a liberalizzare le vendite straordinarie – interviene anche il Presidente di Confcommercio Piacenza, Raffaele Chiappa – si sono susseguite in questi mesi, sottraendo la materia dei saldi alla competenza delle Regioni, senza un confronto adeguato con le associazioni di categoria maggiormente rappresentative del settore.”

“Come Federmoda – riprende Brugnoli – ci aspettiamo un maggior coinvolgimento diretto, per poter individuare scelte adeguate a creare impatti positivi per il nostro settore. Potrebbe essere un ottimo spunto arrivare ad una data uguale per tutte le Regioni, rispettata anche dagli outlet, così come prevedere un periodo più contenuto (ad oggi i saldi dura 60 giorni) e immaginare una posticipazione cosi da avere la possibilità di vendere a prezzo pieno i capi di stagione, oltre che la necessità di regolamentare maggiormente le vendite promozionale, ad oggi gestite in modo selvaggio.”

“Liberalizzare le promozioni e sottrarre alle Regioni la potestà legislativa su date di avvio e durata delle vendite di liquidazione e saldi – conclude Chiappa – sono argomenti da approfondire a tutela dei negozi, degli addetti alle vendite e dei consumatori. Si dia seguito alle proposte presentate al tavolo della moda presso il Ministero per le imprese e per il Made in Italy. Non credo che per il Governo questo tema sia prioritario considerato i problemi del nostro Paese.”

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank