Il sottosegretario Molteni: “A Piacenza lavoro straordinario contro il Covid”. Logistica e tensioni: “Situazione da gestire, rischio bomba sociale” – AUDIO

blank
Piacenza 24 WhatsApp

“Grazie a prefettura, sindaci e forze di polizia per come hanno gestito questi quindici mesi di emergenza”. Così il sottosegretario all’Interno, Nicola Molteni, che questa mattina ha fatto tappa a Piacenza nell’ambito di un tour dell’Emilia Romagna. Il sottosegretario ha incontrato le autorità piacentine.

“Se usciamo da questa situazione è grazie ai singoli territori e al loro lavoro straordinario. A luglio arriveranno sei uomini nuovi per la polizia, quindi un potenziamento degli organici: due in questura, due alla Stradale e due alla Scuola Agenti Allievi. Un incremento fondamentale per la sicurezza del territorio”.

Sul tavolo anche la questione logistica. “Un tema caldo, non solo piacentino. Va tutelato il diritto a manifestare ma tutto ciò deve avvenire nel rispetto della legalità e della sicurezza: è un tema che se non viene controllato rischia di diventare una vera bomba sociale. Bene come lo stanno gestendo a livello territoriale, ma questo è un tema ovviamente di natura nazionale”.

Una buona notizia per quanto riguarda la videosorveglianza: “Ci saranno altri fondi a disposizione dei territori”.

Una battuta anche sulle condanne dei cinque carabinieri della caserma Levante: “Chi sbaglia paga. L’uomo in divisa, proprio perché indossa una divisa, ha una responsabilità maggiore rispetto a chiunque altro. Ho portato al comandante provinciale dell’Arma la mia solidarietà. L’Arma è un corpo sano, il crimine di pochi non può ricadere sull’intero comparto”.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank