A Castel San Giovanni una settimana dedicata alla salute al femminile, momenti di incontro con tutte le piacentine

blank
????????????????????????????????????

Una settimana di eventi dedicati alla salute in rosa. Da un anno l’ospedale di Castel San Giovanni ha aggiunto alle proprie attività una specifica vocazione dedicata ai bisogni di salute del genere femminile. Sono proprio le equipe dell’Ospedale della donna che promuovono e organizzano questa inedita serie di appuntamenti rivolti alla prevenzione e alla sensibilizzazione. La settimana della salute in rosa, che inizia il 26 settembre e si conclude il 4 novembre, è patrocinata dal Comune di Castel San Giovanni.

“L’Ospedale della Donna di Castel San Giovanni è un percorso che va a qualificare ulteriormente – evidenzia Paola Bardasi, direttore generale dell’Ausl di Piacenza – l’attività del nostro presidio della Val Tidone. È un progetto di valenza aziendale che ha una caratteristica principale: permettere ai diversi professionisti di lavorare davvero in maniera interattiva, per offrire alla donna risposte più complete ed efficaci ai suoi specifici bisogni di salute. A Castel San Giovanni chirurghi, fisiatri, internisti, cardiologi, radiologi, oncologi, psicologi, ostetriche, fisioterapisti, insieme a tutti gli altri operatori sanitari, lavorano sempre più in rete, in una logica integrata e di sistema, sviluppando un più proficuo confronto e scambio tra le varie competenze cliniche”.

Dal capoluogo della Val Tidone parte quindi questa iniziativa di sensibilizzazione dedicata a tutte le piacentine.

Ecco in dettaglio quali sono le opportunità in calendario.

– Mercoledì 26 ottobre è prevista una mattina di open day dedicata alla prevenzione e diagnosi precoce dei melanomi e tumori cutanei. I professionisti di Chirurgia plastica si mettono a disposizione delle donne per un controllo gratuito dei nevi all’ospedale di Castel San Giovanni (viale II Giugno 1). Gli accessi sono gratuiti ma solo su prenotazione: per aderire, fino a esaurimento dei posti disponibili, è necessario scrivere una mail a eventi@ausl.pc.it

– Sempre mercoledì 26 ottobre, alle 17, le ostetriche dell’Azienda incontrano le donne per una chiacchierata dedicata alla salute dell’universo femminile. L’appuntamento si svolgerà nella cornice di Villa Braghieri in via Emilia Piacentina 31. Si tratta di un utile momento di confronto con le professioniste sanitarie su alimentazione, abitudine all’alcol e al fumo, movimento, sessualità, menopausa e adesione agli screening.  Si conclude con un momento di rilassamento corporeo.

– Giovedì 27 ottobre l’Ospedale della donna si apre alla cittadinanza con un articolato incontro dedicato a tutte le piacentine. L’appuntamento è alle 17 a Villa Braghieri. L’incontro sarà aperto da una presentazione del direttore generale Bardasi e del direttore del distretto di Ponente Giuseppe Magistrali. Prima di lasciare la parola alle diverse equipe, è previsto anche un intervento del sindaco di Castel San Giovanni Lucia Fontana.
“Dalla fine del 2021 – ricorda Andrea Magnacavallo, direttore sanitario Ausl – a Castel San Giovanni è concentrata tutta la chirurgia ginecologica e senologica del territorio provinciale e sono già stati effettuati con successo interventi combinati di senologia e chirurgia plastica, ginecologia e colonproctologia e uro-ginecologia e senologia. Il confronto e lo scambio tra le varie competenze cliniche coinvolge non solo gli ambiti chirurgici ma anche gli internisti che si occupano di patologie correlate alla menopausa e ai disturbi del metabolismo osseo e i cardiologi per le malattie cardiovascolari. Anche nella fase di riabilitazione, la sinergia tra ginecologi, ostetriche, fisiatri e fisioterapisti permette ancora una volta di porre la donna al centro del percorso e di creare intorno alla paziente la giusta collaborazione tra le diverse competenze professionali. Questo è il progetto che vorremmo raccontare alla cittadinanza”.

– Non da ultimo, venerdì 4 novembre è in programma un pomeriggio di sensibilizzazione rispetto alle malattie cardiovascolari femminili. I professionisti della Cardiologia di Castel San Giovanni si mettono a disposizione per una valutazione dei fattori di rischio ed ecocardiogramma in ospedale. Sarà possibile ricevere importanti informazioni e consiglio per una stile di vita più salutare. Anche in questo caso gli accessi sono gratuiti ma solo su prenotazione: per aderire, fino a esaurimento dei posti disponibili, è necessario scrivere una mail a eventi@ausl.pc.it

“Cosa spera di trovare – conclude è la riflessione del sindaco di Castel San Giovanni Lucia Fontana – una donna che si trova a dover affrontare, suo malgrado, il doloroso percorso della malattia specie di quella oncologica? La risposta è semplice: un luogo di cura a lei dedicato in cui potersi fidare e affidarsi a professionisti speciali che sanno lavorare insieme e sanno coniugare competenze professionali d’eccellenza e umana empatia. Un unico ed esclusivo luogo in cui si viene presa per mano dall’inizio del percorso di cura e così  seguita lungo tutte le fasi della malattia da medici e infermieri che, pur nelle rispettive competenze, dialogano tra di loro, si confrontano e accompagnano la donna verso il traguardo della guarigione. L’Ospedale della Donna di Castel San Giovanni, presidio unico della Val tidone, è questo luogo speciale nato un anno fa dalla felice intuizione dell’Azienda sanitaria piacentina.

Non è uno slogan, non è un’etichetta, è  una realtà che da risposta alle domande di presa in carico della donna in un momento di particolare fragilità fisica ed emotiva che si accompagna alla malattia. Le testimonianze delle donne che hanno vissuto l’esperienza di cura nell’Ospedale della donna ne fanno fede e noi come comunità ci crediamo nel profondo e ne siamo orgogliosi”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank