Presentazione di “Amore Cieco – Diario di un Commissario di Polizia” di Salvatore Blasco a Piacenza, mercoledì 29 novembre in Fondazione – AUDIO

Amore cieco di Salvatore Blasco
Piacenza 24 WhatsApp

Salvatore Blasco, ex dirigente della Squadra Mobile di Piacenza, ora dirigente del Reparto prevenzione crimine Emilia Romagna occidentale di Reggio Emilia della Squadra Mobile, ritorna a Piacenza per la presentazione del suo nuovo libro dal titolo “Amore cieco – diario di un commissario di Polizia”. L’incontro è in programma mercoledì 29 novembre alle 18,30 presso l’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano in via S.Eufemia a Piacenza 12/13. Oltre all’autore interverranno professionisti ed esperti delle relazioni disfunzionali che tratteranno la complessa materia del contrasto contro la violenza sulle donne e sulla violenza in genere. A cominciare dalla D.ssa Maria Scagnelli presidente casa della Casa del Fanciullo, associazione promotrice della serata e mediatrice familiare, l’Avv. Nicole Tribi, lo psicologo dell’Ausl Dr. Marco Martinelli, D.ssa  Ilaria Egeste  psicologa che lavora presso il Centro Anti Violenza (CAV) di Piacenza. Sarà presente anche la poetessa Elisa Zampineti autrice delle poesie presenti nel libro. Presenta Rita Nigrelli editore di Radio Sound e Piacenza24.

“Amore Cieco” di Salvatore Blasco: Trama e Tematiche

Dopo la struggente storia di “Joy per sempre”, Salvatore Blasco attinge alla sua esperienza e veste i panni del coraggioso commissario Calabrese. Impegnato in un indagine complessa per tentato omicidio, nulla è come sembra ma Calabrese va alla ricerca della verità con un senso di giustizia che caratterizza chi non rinuncia mai a perseguire il bene fino in fondo.

Nel romanzo “Amore Cieco”, il capo della Squadra Mobile di Piacenza, il commissario Calabrese, si trova ad affrontare un intricato enigma che si dipana tra le intricate strade di Piacenza dove la nebbia avvolge non solo la città, ma anche le verità celate dietro relazioni torbide e apparenze ingannevoli. Spinto dalla sua incrollabile convinzione nell’imparzialità della giustizia e nella ricerca della verità, il commissario si immerge in un caso in cui le relazioni amorose, spesso idealizzate, diventano un terreno fertile per la crescita di legami tossici, lontani da ogni reale concetto di amore.

Audio intervista a Salvatore Blasco

Amore cieco-diario di un commissario di polizia – racconta Salvatore Blasco autore del libro – fa parte di un sequel di storie di polizia che mi sono state chieste dopo Joy per sempre, ho così deciso di iniziare da Piacenza, si tratta di un testo che ho scritto con il cuore per una città che porto nel cuore e verso tutta una serie di persone che fanno ancora parte dei ricordi belli della mia vita”.

“Amore Cieco”di Salvatore Blasco: il senso di giustizia

Al centro della storia, il tema dell’amore nelle sue molteplici sfaccettature si manifesta in modo crudo e doloroso. La trama si intreccia con tragedie domestiche e relazioni tossiche, dove vittime e carnefici si confondono in un intricato gioco di ruoli. Calabrese si trova a dover affrontare non solo crimini visibili, ma anche le conseguenze devastanti di relazioni dannose, esplorando le sottili linee tra affetto e controllo, passione e abuso.

Mentre il commissario Calabrese si avventura nelle profondità oscure delle vite delle persone coinvolte, emerge la sua determinazione nel perseguire la giustizia, il suo impegno nell’essere la voce di coloro che non possono parlare e nel portare alla luce le verità nascoste dietro le maschere della normalità. Indaga sulla verità, attraverso una continua introspezione dell’anima.

Il commissario Calabrese, figura centrale nel romanzo “Amore Cieco”, incarna in pieno lo spirito di servizio e sacrificio tipico dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine. La sua dedizione al dovere e alla giustizia trascende l’ordinario, trasformandosi in una missione personale di protezione della comunità e di lotta contro l’ingiustizia.

blank
Radio Sound
blank blank