Contagi ancora in calo del 9%, prosegue la campagna vaccinale con la terza dose. Scuola: diciannove classi in quarantena, due casi di contagio interno – AUDIO

Piacenza 24 WhatsApp

Prosegue la campagna vaccinale in provincia di Piacenza, con l’Ausl impegnata in diverse iniziative per rendere sempre più accessibile la somministrazione delle dosi. In tal senso l’azienda sanitaria locale sta puntando sulle scuole e sul settore logistico in particolare, con iniziative studiate ad hoc. Ma non mancano sessioni aperte a tutti, ora con il coinvolgimento delle farmacie del territorio, e sessioni specifiche per donne in gravidanza e puerpere.

Attualmente le persone vaccinate rappresentano l’82,4% del target totale, il 74,8% della popolazione complessiva.

Nel frattempo è stata avviata la somministrazione della TERZA DOSE destinata in via prioritaria a trapiantati e immunocompromessi. Effettuate oltre 200 vaccinazioni tra dializzati, trapiantati e pazienti oncoematologici. Le persone eleggibili vengono contattate direttamente dall’Azienda USL: per primi i pazienti oncologici ed ematologici, interpellati direttamente dai servizi che li hanno in cura.

L’andamento epidemiologico

Contagi ancora in calo nel Piacentino, parliamo di una diminuzione del 9,7% rispetto alla settimana precedente. Le persone in quarantena in quanto contatti stretti o per rientri dalle aree a rischio sono 556, mentre le persone in isolamento in quanto Covid-positivi sono 248, in aumento rispetto alla settimana precedente.

All’interno delle CRA è stato trovato un nuovo contagio, si tratta di un operatore. Mentre per quanto riguarda le scuole sono 15 i nuovi casi riscontrati rispetto alla scorsa settimana, 25 dall’inizio dell’anno scolastico: casi distribuiti in 19 classi di 19 istituti differenti, classi dunque in quarantena. Solo in due casi si tratta di contagi interni alla classe.

Gli accessi al pronto soccorso restano fermi a una media di quattro al giorno, mentre i ricoveri sono 55, 4 sono in Terapia intensiva.

“Questa potrebbe essere la situazione che potremmo vivere per tutta la durata dell’inverno, un Covid che non scompare ma un basso numero di contagi”, commenta Luca Baldino, direttore generale dell’Ausl.

Radio Sound
blank blank