Contrasto ai venditori abusivi, sequestrate ventuno borse griffate

Ventuno borse griffate finite sotto sequestro per mano della Polizia Locale. E’ accaduto durante la serie di controlli effettuati nelle vie del centro in cui si svolge il mercato bisettimanale. I pattugliamenti erano mirati, in particolare, a verificare la presenza di venditori abusivi e questuanti molesti; in particolare nella zona di piazza Duomo e piazza Cavalli.

Oltre al sequestro della merce in vendita senza autorizzazione, che l’ambulante, datosi alla fuga, ha abbandonato sul posto, la polizia ha notificato un Ordine di allontanamento. Si tratta del terzo, nei suoi confronti, dall’inizio dell’anno: parliamo di una donna di circa 60 anni, che chiedeva insistentemente l’elemosina in via Legnano.

“L’intervento odierno – rimarca l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella – si inserisce nel piano di contrasto al commercio abusivo. Piano che l’Amministrazione comunale sta portando avanti sin dal suo insediamento. Ciò a tutela degli esercenti che rispettano con professionalità e onestà le normative; ma anche in difesa dei consumatori, che invitiamo a non acquistare prodotti da venditori che non siano titolari di regolare licenza, per non incentivare l’illegalità e la concorrenza sleale”.

Un altro Ordine di allontanamento, risultato essere il quarto a suo carico, ha raggiunto la scorsa settimana nei confronti di un cittadino senegalese; è accaduto durante i controlli condotti dalla Polizia Locale nelle aree di parcheggio cittadine; gli agenti hanno sorpreso l’uomo nel piazzale di viale Malta, mentre esercitava abusivamente l’attività di posteggiatore, violando l’articolo 7 del Codice della Strada.