Terapia intensiva, i dirigenti anestesisti: “Sia ripristinato il ruolo di direttore”

Cardiologia aperta

I dirigenti medici anestesisti dell’Ausl di Piacenza lamentano una “persistente mancanza di una figura medica di coordinamento delle sale operatorie presso l’ospedale di Piacenza”. In questo senso rilevano come azione urgente e indispensabile il ripristino del ruolo di Direttore di Struttura Semplice di Anestesia (B1), in seno al Dipartimento delle Terapie Intensive.

La nota dei dirigenti anestesisti dell’Ausl

blank

Radio Sound blank blank blank

Tale ruolo non può che essere di pertinenza anestesiologica; ed è oggi ancor più necessario, in uscita dall’emergenza COVID, considerata la necessità di riprendere, riorganizzare e recuperare le attività chirurgiche.

Il gruppo degli anestesisti-rianimatori, inoltre, è negli ultimi tempi andato incontro ad un consistente ricambio; per cui si rende indispensabile un professionista. Una figura che sia in grado, con le proprie competenze tecnico-specialistiche, capacità di governo clinico, conoscenza diretta della realtà locale e attitudine organizzativa; ma anche di ricompattare le forze e costituire un riferimento nel quotidiano svolgersi dell’attività programmata e urgente.

Ai singoli professionisti Anestesisti-Rianimatori diamo il merito di aver affrontato con precisione e puntualità tutte le problematiche organizzative e cliniche dell’attività di anestesia; in particolare nel corso in particolare dell’ultimo anno.

Il tutto con spirito di collaborazione e spendendosi quotidianamente in prima persona, nonostante le non piccole difficoltà create dalla mancanza di un riferimento autorevole.

Il ruolo di coordinamento è sempre stato coperto con efficacia da professionisti con anzianità guadagnata all’interno dell’UO; è rimasto non assegnato da circa un anno; malgrado i continui solleciti dei Dirigenti Medici.

Già dal giugno 2019 nelle riunioni di Dipartimento il direttore di UO e di dipartimento, Dottor Nolli, segnalò l’urgenza di una nuova attribuzione (anche prima dell’effettivo trasferimento del Dr Scalia); il tutto rinviando però di mese in mese la procedura per l’assegnazione dell’incarico. E nonostante si siano aperte numerose procedure per l’attribuzione di svariate posizioni dirigenziali, in un intero anno di questa specifica procedura non si è mai purtroppo avuta notizia.

Attendiamo dunque che venga quanto prima bandita una regolare selezione per ricoprire il ruolo sopra descritto, con la presente i dirigenti medici del Dipartimento invitano il Direttore Generale a valutare nel modo più completo e analitico le competenze e la carriera degli anestesisti del Dipartimento, tra i quali, sono certi, è presente più di una figura in grado di proseguire e migliorare con sicurezza, efficacia ed entusiasmo l’organizzazione del lavoro del comparto operatorio.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank blank