Lertora (Fipe): “Dopo gli aiuti è arrivata la mazzata della tassa sui rifiuti. Gli indagati per le manifestazioni? A oggi non mi è giunto niente” – AUDIO

Lertora (Fipe): "Dopo gli aiuti è arrivata la mazzata con la tassa sui rifiuti"

Mentre si continua a parlare del Ristori Bis dedicato ad aziende, lavoratori autonomi e dipendenti danneggiati dalle restrizioni dell’ultimo Dpcm, stanno arrivando i primi aiuti per i bar e ristoranti colpiti dalla chiusura anticipata alle 18. La gioia però per i primi aiuti a fondo perduto è durata un lampo per l’arrivo della tassa sui rifiuti, giunta ai commercianti nella mattinata del 12 novembre via pec. Sul tema è intervenuto a Radio Sound il Presidente di Fipe Piacenza Cristian Lertora.

Radio Sound blank blank blank blank

Dopo le varie sollecitazioni delle associazioni di categoria, i primi aiuti del Decreto Ristori stanno arrivando. In particolare vanno dal 20 al 40%, ma ci è stato promesso che nei prossimi giorni completeranno il giro dei bonifici. Questa mattina però è giunta l’amara sorpresa della tassa dei rifiuti da pagare. E’ vero, si tratta di un tributo dovuto e il Comune in tutto questo ha fatto rispettato tutti i patti, diminuendo l’imposta fino al 40%, ma in questa condizione se all’esercente arrivano 2-3mila euro per il Decreto Ristori e poi deve pagare 5-6mila euro di tassa dell’immondizia con il pensiero del 16 novembre quando arriveranno altre imposte! Così diventa davvero difficile far quadrare i conti. E un gatto che si morde la coda“.

Cosa si può fare?

“Il mio appello al Comune è di permettere il pagamento di questa tassa, agli esercenti che non hanno liquidità, tra qualche mese”.

La situazione è durissima

“Le aziende sono fortemente in crisi e hanno bisogno di liquidità. Questo non per fare investimenti, ma per sopravvivere”.

Sarebbero 3 gli indagati per i cortei che avete fatto il 26 ottobre e il 3 novembre

“Chi non ha rispettato le regole è giusto che venga punito, ma che non sia un commerciante pacifico a passeggio sul corso o in Piazza Cavalli”.

Potrebbe essere indagato chi ha organizzato le manifestazioni?

“Quello sono io, ma ad oggi non mi è ancora arrivato niente. Quindi sono abbastanza sereno di non centrare in tutto questo, però se viene indagato chi ha fatto da capofila, quello sono io”.

Lertora (Fipe): “Dopo gli aiuti è arrivata la mazzata con la tassa sui rifiuti” – AUDIO INTERVISTA

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank