Il Piacenza ci crede per 30 minuti, poi si arrende alla capolista: il Pordenone si impone 3-0 – AUDIO

Piacenza - Pordenone

Il Piacenza cade dopo 3 risultati utili consecutivi, battuto al “Garilli” dalla capolista Pordenone. Scazzola, privo dello squalificato Persia e dell’infortunato Cesarini ha optato per il classico 3-5-2 con Morra e Rossetti a guidare le danze nel reparto offensivo. Sebbene l’avversario sia con merito in vetta alla classifica i locali approcciano alla gara nel migliore dei modi, senza nessun timore reverenziale per una squadra che nell’ultimo turno aveva rifilato ben 5 gol al Lecco.

blank

Sono i piacentini ad andare più vicini alla rete nella prima mezz’ora: al 4′ è Palazzolo che si vede ribattere la conclusione sulla linea, quindi al 23′ con Rossetti che a tu per tu con il portiere spara alto sopra la traversa. A quel punto però, alla prima vera occasione, i nero-verdi trovano il vantaggio con il gol di Bassoli che ribadisce in rete dopo una prima ribattuta di Tintori.

Nella ripresa dopo appena tre giri di lancette è l’ex Dubickas, ceduto ai friulani ad inizio stagione, di testa punisce la sua ex squadra indovinando l’angolino sul secondo palo. A quel punto gli ospiti sono stati saldamente sulle mani del match. A chiudere definitivamente le ostilità c’è l’autorete sfortunata di Masetti che colpisce con la schiena la sfera a seguito di un corner prima che questa caramboli in rete. Finisce 3-0 per il Pordenone.  In virtù della sconfitta della Virtus Verona con il Vicenza i biancorossi evitano l’ultimo posto. Sabato prossimo, alle 17:30, saranno ospiti del Lecco.

Le parole di Scazzola al termine del match

La partita

Secondo tempo

95′ A seguito del corner c’è un colpo di testa di Conti, deviato di nuovo in corner
95′ Tiro di Lamesta deviato in corner

88′ Calcio d’angolo per il Pordenone. Sugli sviluppi Masetti commette autorete, colpendo la palla con la schiena prima che questa caramboli in porta. Piacenza – Pordenone 0-3
86′ Ammonito Gonzi.
Entrano Biondi, Piscono, Giorico fuori Burrai, Dubickas e Pinato
Esce Rossetti ed entra Conti
67′ Occasionissima per il Pordenone con Candellone: Tintori respinge con i piedi e tiene in vita le tenui speranze del Piacenza
66′ Ammonito Nava
62′ Due angoli consecutivi per il Piacenza, che però non riesce ad approfittarne.
61′ Cross di Gonzi che diventa preda di Capoferri, ma la sua conclusione c’è la ribattuta di Brusgasin
60′ Ora la gara sembra ampiamente nelle mani degli ospiti.
55′ Entra Capoferri, fuori Nelli.
48′ Punizione per il Pordenone 16 metri fuori dalla destra. Parte il traversone e Dubickas di testa la mette sul secondo palo, nulla da fare per Tintori. Ora la gara è tutta in salita. Piacenza – Pordenone 0-2
Ammonito Cosenza.
Nessun cambio nelle due formazioni

Primo tempo

Finisce il primo tempo: Pordenone in vantaggio 1-0 al “Garilli”. Il gol è stato realizzato di fatto al primo tiro in porta della capolista con un colpo di testa di Bassoli dopo una prima respinta di Tintori. Un vantaggio abbastanza casuale poiché è stato il Piacenza a creare le occasioni più importanti della frazione: al 4′ con Palazzolo che si vede ribattere la conclusione sulla linea, quindi al 23′ con Rossetti che a tu per tu con il portiere spara alto sopra la traversa.

36′ Bassoli porta in vantaggio il Pordenone. Sul calcio piazzato Tintori riesce a rinviare ad una prima conclusione di Bassoli con i pugni, ma lo stesso Bassoli di testa poi ribadisce in rete. Piacenza – Podenone 0-1

36 ‘ Ammonito l’ex biancorosso Dubickas.
34′ Suljic lancia Morra che fa il sombrero a Festa, ma è tutto fermo. Il biancorosso era in fuorigioco.
29′ Ammonito Rossetti per gioco pericoloso.

blank

23′ Bellissimo lancio di Palazzolo per Rossetti. L’attaccante si presenta da solo a tu per tu con il portiere Festa, ma incredibilmente fallisce il bersaglio: ha provato il tiro a giro, ma la traiettoria si è alzata troppo.
20′ Burrai ci prova dal limite dell’area: la conclusione viene rimpallata da un difensore del Piacenza e termina in corner.

8′ Pordenone in attacco. Cross dalla destra e Candellone prova la girata: la conclusione è tutt’altro che forte e Tintori può bloccare.
4’Occasione Piacenza! Morra se ne va a sinistra, entra in area e mette il cross. C’è una prima ribattuta del portiere, ma arriva Palazzolo che la mette giù di petto poi a colpo sicuro va per battere a rete. Il Pallone viene solo sfiorato dal portiere, ma danza sulla linea di porta rimpallato da due difensori che salvano con molta fortuna la porta del Pordenone.
Iniziata al “Garilli”, classica maglia biancorossa per i locali. Maglia neroverde per gli ospiti

Le formazioni ufficiali

Piacenza: (3-5-2): Tintori, Masetti, Cosenza, Nava, Munari, Sulijc, Nelli, Palazzolo, Gonzi, Morra, Rossetti. All Scazzola. A disposizione: Rinaldi, Vivenzio, Rizza, Giacchino, Pezzola, Lamesta, Vianni, Conti, Capoferri, Onisa, Frosinini, Bianchieri

Pordenone: (4-3-1-2): Festa, Brusagin, Ajeti, Bassoli, Benedetti, Torrasi, Burrai, Pinato, Zammarini, Dubickas, Candellone. All. Mimmo di Carlo. A disposizione: Martinez, Giust, Giorico, Piscopo, Maset, La Rosa, Biondi, Ingrosso, Comusso, Baldassar

Il prepartita

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank