Truffe agli anziani via telefono, pensionato piacentino consegna 75mila euro ai malviventi

Truffe agli anziani via telefono
Anziani truffati

Le truffe agli anziani via telefono rappresentano il nuovo affare redditizio della criminalità comune.

I Carabinieri informano che il meccanismo rodato da tempo si ripete sempre uguale a se stesso. Nello specifico una voce nell’apparecchio chiede soldi per aiutare un parente stretto. Denaro che poi passerà a ritirare un amico o un conoscente.

blank

Nelle ultime settimane, nel piacentino, è diventato di moda telefonare a casa di persone anziane. In particolare qualificandosi magari come legali e dicendo che un parente è stato arrestato. Subito dopo parte la richiesta di denaro da versare all’avvocato per rimettere in libertà il proprio caro. 

Un altro spunto utilizzato dai delinquenti per spillare soldi è quello del falso incidente. Un inganno nel tempo diventato purtroppo un classico della truffa agli anziani. 

Le telefonate arrivano sempre ai numeri fissi e quasi mai sui cellulari. Talvolta raccolgono sommarie informazioni relativamente alla persona che hanno deciso di contattare. Soprattutto dati come l’indirizzo, la situazione familiare e economica e fioccano domande su eventuali figli in casa.

Truffe agli anziani via telefono

Nei giorni scorsi a Piacenza con queste truffe due anziani sono stati “alleggeriti” rispettivamente di 75.000 euro e 25.000 euro. 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank