Villa Verdi, il ministro Sangiuliano: “Il governo si è già attivato, dagli incassi dei concerti le risorse per acquisirla” 

“La vicenda di Villa Verdi deve essere al cuore di tutti gli italiani perché la casa del compositore è un luogo della memoria collettiva nazionale, è un pezzo della vita di ciascuno di noi e quindi lo Stato non si può assolutamente permettere di lasciare che questo bene vada in degrado”.

Lo ha detto il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, rispondendo in Aula alla Camera a un’interrogazione di Tommaso Foti (FdI) sulle iniziative volte a garantire la salvaguardia di Villa Verdi a Villanova sull’Arda (Piacenza). “Appena apprese le notizie di stampa mi sono immediatamente attivato telefonando al presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, la cui posizione è stata di convergenza con la necessità di fare qualcosa. Su mio input c’è stata anche un’ispezione del sovrintendente locale accompagnato da un ufficiale dei Carabinieri Tpc nel corso della quale è stata riscontrata una situazione di degrado”, ha spiegato il titolare del MiC che ha aggiunto: “Adesso stiamo aspettando prima di muoverci perché la legge ci impone di attendere la decisione del tribunale di Parma che deve nominare un custode giudiziario e poi farci capire quali possono essere le modalità di vendita e la prassi che si intende adoperare in questo caso”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank