Dies Academicus all’università Cattolica: “Nuovi ambiti di formazione e ricerca dettati dalle esigenze attuali”. In arrivo nuove aule per l’ateneo piacentino – AUDIO

L’Università Cattolica del Sacro Cuore ha celebrato il Dies Academicus, tradizionale momento di incontro della comunità universitaria con le autorità e i rappresentanti della realtà locale.

Il vescovo monsignor Adriano Cevolotto, durante la celebrazione religiosa, ha invitato i giovani a “fare una scelta di valore, più che di interesse” nella decisione del corso di studi. Parole condivise dal rettore Franco Anelli.

blank
blank

“La scelta del corso di studi si basa indubbiamente su uno sguardo al futuro professionale, ma non si può pensare di condannarsi a una vita professionale che non sia esercizio di una disciplina e di una conoscenza gratificante. Il compito richiesto agli studenti, ed è molto difficile, è di sondare sé stessi e capire quali siano i veri desideri. Noi a Piacenza cerchiamo di ampliare l’offerta formativa, oltre il nucleo delle scienze agrarie che nel corso degli anni si sono ampliate e aggiornate. Quest’anno apriremo un nuovo corso in Scienze della Formazione. L’obiettivo principale è di trovare il modo di far interagire queste discipline diverse per costruire una specificità della sede, in modo che non si corra il rischio di duplicare i corsi che si trovano anche in alte sedi. Piacenza è sempre riuscita a trovare una sua specificità e questa è la ragione dei suoi ottimi risultati. Insieme alla propensione all’internazionalizzazione che ha reso questa sede un punto di contatto con esperienze internazionali molto interessanti”.

La Cattolica guarda anche al futuro: “In vista per la sede piacentina un ampliamento fisico con nuove aule e nel futuro dovremo consolidare il rapporto con il nuovo campus di Cremona”.

“Ma ora ci sono nuovi ambiti in cui il bisogno di formazione sarà sempre più urgente quindi dobbiamo comprendere cosa occorre insegnare e preparare dei corsi che siano adeguati alle nuove necessità”

La Lectio è stata curata dall’Ambasciatore Pietro Sebastiani sul tema “Un patto educativo globale per un nuovo modello di sviluppo e di multilateralismo”.

Alle 9.30, presso la Piazzetta della Facoltà di Economia e Giurisprudenza, si è celebrata la Celebrazione Eucaristica, presieduta da S.E. Rev.ma Mons. Adriano Cevolotto, Vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio.

Alle 10.30 la cerimonia si è spostata presso l’Auditorium G. Mazzocchi per il discorso introduttivo del Rettore professor Franco Anelli e il saluto di Patrizia Barbieri, Amministratore Unico di E.P.I.S., Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Piacenza e Sindaco di Piacenza.

blank

La cerimonia di inaugurazione si è conclusa con la lectio dell’Ambasciatore Pietro Sebastiani che ha avuto per tema “Un patto educativo globale per un nuovo modello di sviluppo e di multilateralismo”.

Pietro Sebastiani ha ricoperto fino al febbraio 2022 l’incarico di Ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede. Nel novembre scorso è stato proclamato presso la Pontificia Università Lateranense “Magister in Cooperazione Internazionale”.

Sebastiani è stato rappresentante permanente presso le Organizzazioni delle Nazioni unite in Italia, ambasciatore in Spagna, direttore generale per la Cooperazione allo Sviluppo e consigliere diplomatico del presidente della Camera dei Deputati.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank