Fase 2, la Regione: “Se le guarigioni proseguiranno potremmo riaprire altre attività a partire da parrucchieri ed estetisti”

“La Fase 2 è iniziata bene. Ieri sono rientrate al lavoro circa 300 mila persone; questo è frutto del nostro lavoro, dei tavoli territoriali sul lavoro e dei protocolli di sicurezza che abbiamo realizzato. Se la curva delle guarigioni proseguirà, ragioneremo sulla riapertura di altre attività produttive; a partire da parrucchieri ed estetisti, e faremo le dovute valutazioni sul sistema terziario“.

Così Vincenzo Colla, assessore regionale alle Attività Produttive e al Lavoro. Colla è intervenuto durante la seduta congiunta delle commissioni Politiche per la salute e politiche sociali e Politiche economiche presiedute rispettivamente da Ottavia Soncini e Manuela Rontini.

blank

L’assessore non ha però convinto le opposizioni, che chiedono più certezze e lo stanziamento straordinario a fondo perduto di risorse per le attività economiche, soprattutto quelle medio-piccole. Alle critiche hanno replicato puntualmente i rappresentanti della maggioranza, ricordando il grande lavoro della Giunta Bonaccini per aperture in sicurezza delle attività economiche anche in date anticipate rispetto al calendario nazionale.

Tra questi Valentina Stragliati: “Serviranno controlli su parrucchieri e centri estetici gestiti da cinesi e sostegno agli ambulanti storici”.

Katia Tarasconi (Pd) sottolinea la necessità di aiutare il piccolo commercio ad adeguarsi alle nuove disposizioni in materia  di salute e di sicurezza sul lavoro.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank