Guido Briocchi e Raffaella Destefano il 26 aprile alla rassegna KM0. Il 27 in scena Andrea Buffa

Guido Briocchi e Raffaella Destefano

Guido Briocchi e Raffaella Destefano in “Il Sogno, la Vita, il Viaggio” il 26 aprile per la rassegna KM0

blank

Venerdì 26 aprile alle ore 21.00 al Teatro Trieste 34 (via Trieste 34, Piacenza) prosegue la rassegna KM 0. In particolare dedicata agli artisti piacentini e promossa dall’associazione culturale Kultur Dom. La direzione artistica del cartellone è di Filippo Arcelloni.

In scena un racconto di parole, immagini e musica per rivivere un lungo viaggio realizzato davvero dal protagonista Guido Briocchi.

Guido Briocchi e Raffaella Destefano in “Il Sogno, la Vita, il Viaggio”

Questa storia racconta il progetto Ride the Change, un viaggio di 9.000 km, su uno scooter 125, realizzato da Guido Briocchi, formatore aziendale e motivatore. Da Buenos Aires (Argentina) a Quito (Ecuador), attraverso la Panamericana, in un susseguirsi di sfide e paure, fino alla scoperta di nuove possibilità.

All’interno di un coinvolgente storytelling, con le immagini e i video realizzati da Guido durante il suo viaggio, si intrecciano le musiche originali della cantautrice Raffaella Destefano.

Le canzoni suonate dal vivo durante lo spettacolo, fanno parte del suo ultimo disco Un atlante di me. In particolare scritte appositamente per il viaggio, le melodie creano momenti di grande atmosfera sonora ed emotiva.

Il sogno, la vita, il viaggio. Una storia ricca, un manuale di istruzioni fai da te per imparare a rendere reali i nostri sogni, partendo dalla nostra quotidianità.

Storyteller Guido Briocchi. Chitarra acustica e Voce Raffaella Destefano. Sound designer Jacky Cella. Chitarra elettrica Gaetano Maiorano. Sassofono Gianluca Zanello. Tecnico audio Stefano Spina. Visual art Giulia Bonaldi

Andrea Buffa sabato 27 aprile

Sabato 27 aprile alle ore 21.00 al Teatro Trieste 34 (via Trieste 34, Piacenza) prosegue la rassegna KM 0 con il ritorno in scena Andrea Buffa, dopo il recente successo dedicato a vicende epiche sportive.

Questa volta, e a pochi giorni di distanza dalle celebrazioni del 25 aprile, Buffa propone “Volevo scrivere una canzone ma c’era la guerra”, scritto e interpretato da lui. Il sottotitolo recita: Riflessioni e musica tra “retorica” e verità storica. Atto unico di teatro di narrazione tra il 25 aprile 1945 e il futuro che ci resta

Si tratta di un racconto che prende le mosse dalla fine della seconda guerra mondiale per proiettarsi fino ai nostri giorni. Partendo da una vicenda autobiografica, Andrea Buffa, attore e autore, riprende uno dei temi a lui più cari: quello sempre drammaticamente attuale della guerra.

“Volevo scrivere una canzone ma c’era la guerra” guarda, raccontando tre vicende reali, alla tragicità della guerra e alla questione non facile della responsabilità.

Lo spettacolo, che pure ha tre momenti fondamentali, scorre senza soluzione di continuità, punteggiato da alcune canzoni interpretate dallo stesso Buffa che, in questa occasione, mette in campo anche la sua esperienza di cantautore.

Uno spettacolo “veloce”, senza spazio per la retorica, che costringe inesorabilmente a guardare nella direzione di una delle attività ancora preferite tra gli uomini: quella di ammazzarsi a vicenda.

Informazioni

Costo del biglietto: 10 euro. Info e Prenotazioni: 329 8521350

info@acpkd.it

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank