Ipotesi zona rossa a Natale, ristoratori piacentini: non si può continuare con questa incertezza. Oltre il 60% di perdite nel 2020 – AUDIO sondaggio

Ipotesi di zona rossa a Natale, ristoratori piacentini: non si può continuare con questa incertezza. Oltre il 60% di perdite nel 2020 - AUDIO sondaggio

Ipotesi di zona rossa a Natale, ristoratori piacentini: non si può continuare con questa incertezza. Questo quanto emerge da un sondaggio con una categoria esasperata dai cambiamenti continui delle regole. “Ho il ristorante pieno di prenotazioni per il giorno di Natale, ma ho i numeri di telefono pronti per annullare tutto. Questa è l’unica programmazione che possiamo fare…Paolo Ravella della Trattoria Ristorante Paoli spiega la difficoltà di lavorare nell’incertezza totale e racconta di aver già ordinato il tartufo bianco per i suoi clienti, ma rischia di doverlo rivendere sul web o mangiarselo in famiglia. La perdita nel 2020? Per Ravella si aggira sul 75%.

blank

Non può esserci questa incertezza soprattutto in questo periodo dove i consumi aumentanospiega Cristian Lertora di Kzeroe noi dobbiamo fare importanti acquisti delle materie prime. Così umanamente non si può più andare avanti. Le perdite? Quelli che si sono adattati con l’asporto o consegna domicilio arriveranno comunque a perdere il 60%“.

Daniele Galetta del Ristorante Cambusa sottolinea che non riesce a programmare il lavoro da una settimana all’altra. “Significa non riuscire a programmare acquisti e il lavoro dei dipendenti. La clientela continua a chiedermi se siamo aperti sotto le feste e non sappiamo cosa rispondere. La perdita nel 2020 è molto alta“.

Speriamo in aiuti da Regione e Stato, altro non si può farespiega Martina Chiodaroli di Food Love. La chiusura serale e l’impossibilità di avere i clienti dalla Lombardia a lungo, ha portato a perdite attorno al 50% nel 2020.

Ipotesi di zona rossa a Natale, ristoratori piacentini: non si può continuare con questa incertezza. Oltre il 60% di perdite nel 2020 – AUDIO sondaggio

Secondo l’Ansa in queste ore il Governo, a quanto si apprende da fonti dell’esecutivo, sta valutando la possibilità di una deroga al divieto di spostamenti tra Comuni – ed eventualmente anche all’interno di uno stesso Comune in caso di ripristino della zona rossa – per i congiunti più stretti in occasione cenone della vigilia di Natale e del pranzo del 25 dicembre.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank