“A teatro con mamma e papà per aiutare”, alla Croce Rossa e Pubblica Assistenza un dono di 2400 euro

Una donazione di 2.400 euro suddivisa in parti uguali a sostegno dei progetti di Croce Rossa Italiana – Comitato di Piacenza e Pubblica Assistenza Croce Bianca Piacenza. Arriva dalle due serate benefiche proposte da Teatro Gioco Vita nell’ambito della Rassegna per le famiglie “A teatro con mamma e papà”, organizzate per aiutare attraverso il teatro chi è meno fortunato di noi e comprendere l’importanza della solidarietà, fin da piccoli.

Un’iniziativa molto apprezzata che ha preso il nome di “A teatro con mamma e papà per aiutare” e che si è posta in continuità con altre attività che da diversi anni Teatro Gioco Vita organizza allo scopo di unire teatro e solidarietà. Insieme ad Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno di Fondazione Piacenza e Vigevano, nell’ambito delle stagioni di teatro ragazzi proposte con la Fondazione Teatri di Piacenza.

blank

Al Teatro Filodrammatici Diego Maj, direttore artistico di Teatro Gioco Vita, ha consegnato le donazioni (rappresentate simbolicamente da due “assegni giganti” da 1.200 euro ciascuno) al presidente del Comitato di Piacenza della Croce Rossa Italiana Alessandro Guidotti e al presidente della Pubblica Assistenza Croce Bianca Alessandro Miglioli.

«Ringrazio di cuore – ha detto Guidotti – Teatro Gioco Vita e l’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita per questo importante contributo. Diego Maj si è dimostrato ancora una volta vicino alla Croce Rossa di Piacenza e alle persone che soffrono e che hanno bisogno di aiuto. L’importo che ci è stato donato grazie alle due serate per le famiglie sarà impiegato per l’assistenza ai profughi ucraini. Attualmente sono diminuiti numericamente, ma per la prolungata permanenza di donne e bambini nel nostro territorio sono aumentate le esigenze e le necessità legate soprattutto al cibo e ai trasporti».

«Mi unisco al ringraziamento a Teatro Gioco Vita e all’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita – sono le parole di Alessandro Miglioli – che ancora una volta hanno dimostrato attenzione nei confronti di tutti coloro che soffrono le difficoltà della vita per le malattie, per la guerra o per i tanti problemi che possono affliggere le persone. Non dimentichiamoci che Teatro Gioco Vita è un’importante realtà riconosciuta a livello nazionale e internazionale, e questa attenzione al territorio anche in termini di solidarietà le rende particolarmente merito. La Croce Bianca ha come compito principale quello di aiutare le persone in situazioni di disagio e a tale scopo utilizzerà al meglio questi fondi, che sono un’importante quantità di acqua nel mare dei bisogni che si sta facendo sempre più grande».

Le due serate di “A teatro con mamma e papà per aiutare” si sono tenute tra aprile e maggio al Teatro Gioia e al Teatro Filodrammatici e hanno visto in scena due spettacoli della compagnia d’ombre di Teatro Gioco Vita. La versione 2019 di una delle creazioni per la prima infanzia che ha riscosso maggiore successo in Italia e all’estero (con tournée in Spagna, Francia, Slovenia, Svizzera, Olanda, Germania e Israele): “Ranocchio”, spettacolo nato nel 2009 per un pubblico dai 2 ai 5 anni. La creazione 2020 “Sonia e Alfredo”, per bambini dai 4 agli 8 anni, che abbiamo visto per la prima volta a Piacenza: produzione nata in piena pandemia, che aveva già circuitato con successo in Italia e in Francia, ma a causa degli eventi legati all’emergenza sanitaria non era mai stata rappresentata nella nostra città.

Due serate – entrambe sold out – che tra il pubblico hanno visto presenti tanti bambini e bambine, anche molto piccoli, e tutti hanno dato il loro contributo per aiutare chi è meno fortunato. Perché non è mai troppo presto per imparare la solidarietà.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank