Assemblea di Confindustria: “Elettricità quadruplicata e gas otto volte più caro rispetto a un anno fa, stravolte le catene produttive. Alla classe politica chiediamo una cosa: governabilità” – AUDIO

“Confindustria Piacenza si rivolge ai neoeletti deputati e senatori, con i quali mi felicito a nome di tutti i colleghi imprenditori per il successo, chiedendo loro di interpretare al meglio la voce dei propri elettori all’interno delle istituzioni romane. Gli elettori imprenditori a voi chiedono soprattutto una cosa: governabilità! Senza la quale lavorare è molto più complicato”. Con queste parole Francesco Rolleri, presidente di Confindustria, ha aperto la 72esima assemblea provinciale.

blank

“Il nuovo governo si troverà fin da subito a dover affrontare un inverno difficile. Inutile nasconderci dietro a un dito: siamo nel bel mezzo di una crisi energetica, propiziata da un conflitto bellico all’interno dei confini europei e da un processo di ridefinizione dei nuovi equilibri mondiali”.

“Ad inizio mandato nel 2020 – nella fase più acuta della pandemia – mai avrei pensato di dover affrontare un momento simile. Abbiamo registrato prezzi dell’energia che rispetto alle fatture di un anno fa, sull’elettrico si sono quadruplicati e sul gas sono arrivati fino ad 8 volte”, continua Rolleri che parla di un vero tsunami che ha investito le aziende.

“Questi livelli di prezzi hanno stravolto le nostre catene produttive, già stremate da un anno di difficoltà sul fronte degli approvvigionamenti. Le industrie più energivore e quindi più esposte ai rincari, hanno incassato i colpi più violenti”.

blank

“Così, i buoni risultati del primo semestre dell’anno sono oggi offuscati dalle nubi generate da inflazione ed aumento dei tassi, due fattori – tra gli altri – che stanno deprimendo il sentiment generale, nonostante ci siano settori che godono ancora di buoni ordinativi”.

blank

“CREDITO D’IMPOSTA E DECRETO AIUTI-TER”

Abbiamo seguito quotidianamente le difficoltà delle aziende di fronte agli aumenti dei costi dell’energia. Per quanto riguarda l’oggi, Confindustria ha lavorato tenacemente per ottenere per le aziende un ristoro rapido alle bollette “bollenti”: il credito d’imposta, che siamo riusciti a portare fino al 40% è, nell’immediato, il massimo risultato possibile rispetto alle condizioni date. Abbiamo inoltre lavorato tanto per ottenere la possibilità di utilizzarlo anche oltre la fine dell’anno. Con il decreto Aiuti –Ter dovrebbe arrivare,

“Quello che rimane e che stiamo chiedendo, è la possibilità della cessione parziale, senza la quale diminuisce l’efficacia del provvedimento. Il problema comunque non è risolto: mi riferisco all’indipendenza energetica del Paese. Anche su questo fronte il governo deve intervenire, proprio in ottica futura. Le aziende che producono beni, forniscono servizi e solo a Piacenza mantengono migliaia      di famiglie non possono essere in totale balìa della volatilità dei mercati energetici”.

blank
blank

“Non ne chiediamo un commissariamento, ma perlomeno un meccanismo paragonabile a quello presente sul mercato azionario, che ad esempio prevede stop per eccessi di rialzo. Chiediamo di intervenire subito, per affrontare problemi che avevamo già individuato dodici anni fa. Di grandi opere nell’ambito delle rinnovabili. Di istituzioni aperte al progresso. Di un approccio che porti a soluzioni e non ad ignorare i problemi, come purtroppo è accaduto finora. Come ho già avuto modo di dichiarare, siamo stanchi di essere perennemente in ostaggio del prossimo “NO”. L’esecutivo dovrà poi intervenire sull’erosione del potere di acquisto dei lavoratori”.

“Servono interventi specifici e contingenti, per limitare una spirale salari-prezzi, ma anche strutturali: anche quando l’inflazione rallenterà, i prezzi dei prodotti di largo consumo si saranno comunque stabilizzati su un livello più alto. In assenza di un taglio al cuneo fiscale ne risentiranno i consumi nel lungo termine. Un taglio netto alla crescita di lungo periodo che influirà sulle previsioni e sul futuro dell’Italia”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank