Baseball – Il Team Europe di Mattia Agosti sconfitto 2-0 da Taiwan. Domani l’Australia

mattia agosti
Piacenza 24 WhatsApp

A volte anche le sconfitte possono essere subite con un sorriso. Nella partita d’esordio alle LLWS il team Europe-Africa, nel quale milita il dodicenne piacentino Mattia Agosti, ha perso con un onorevole 2-0 contro la corazzata di Taiwan, tra le favorite al successo finale in questa sorta di mondiale giovanile. Agosti, come già nelle precedenti uscite che hanno qualificato la squadra a questo torneo che si disputa negli Stati Uniti, è stato inserito nella formazione partente nel ruolo difensivo di esterno sinistro. La squadra italiana, che comprende i migliori prospetti U12 dell’Emilia-Romagna e che nell’occasione rappresenta l’Europa, ha potuto limitare i danni contro la selezione taiwanese di Fu-Lin grazie ad una portentosa prestazione difensiva, esente da errori e impreziosita da diverse pregevoli giocate.

blank

Lo staff ha gestito il bull-pen utilizzando sei diversi lanciatori che alla fine hanno concesso solo 7 valide al potente line-up asiatico. Decisive le tre subite al 1° inning che davano l’1-0 agli avversari ed i due doppi al 4° che sancivano il 2-0 restato tale fino alla fine. I problemi maggiori sono invece stati incontrati nel box di battuta. L’intero line-up non andava oltre una sola valida contro i due pitchers di Fu-Lin i cui lanci viaggiavano su ragguardevoli velocità tra le 73 e le 75 miglia. Anche Agosti, nell’unico turno d’attacco giocato, non ha potuto sottrarsi all’eliminazione al piatto.

Nelle parole di Andrea Agosti, tecnico del Piacenza Baseball che sta seguendo il figlio in Pennsylvania, tutta la soddisfazione del team

“Più di così i ragazzi non potevano fare. Non sono certo abituati ad affrontare lanciatori così veloci e con repertori così vari, ciò nonostante si sono difesi con grinta ed orgoglio. Hanno raccolto i complimenti dagli scout presenti per loro prestazione difensiva, fatta anche di giocate davvero spettacolari”.

Ora li attende la formazione australiana di Brisbane, anch’essa reduce da una confitta (7-0 col Canada) e sarà già una sfida senza futuro perchè chi perderà dovrà abbandonare le LLWS. L’incontro è in programma sabato alle 19 ( all’una di domenica da noi).

“Sarà un altro esame probante, oltretutto senza possibilità di rivincita. Personalmente non ho potuto vedere all’opera Brisbane ma credo di poter dire, senza pericolo di smentite, che non è certamente forte come Taiwan. Ma non per questo sarà una passeggiata, anzi. A mio modo di vedere il nostro staff ha utilizzato con giudizio i lanciatori senza spremerli mentre gli australiani si sono giocati due forti partenti contro il Canada e di conseguenza non potranno schierarli contro di noi. Un aspetto questo che alimenta la fiducia anche se sono certo che ci sarà da soffrire”. 

E Mattia come sta vivendo questa straordinaria esperienza? 

“Ovviamente sta vivendo un sogno e devo ammettere che anch’io sono rimasto colpito dalla grande organizzazione e dal livello delle squadre. E’ molto concentrato su ciò che lo attende, deciso a dare il suo contributo e con la volontà di tornare in Italia con la consapevolezza di aver dato il massimo. Proseguire adesso il cammino nelle World Series anche dopo i primi due incontri sarebbe motivo di grande orgoglio per tutti. Vedremo!”.     

Radio Sound
blank blank