“Difendere e promuovere le nostre tre eccellenze, uniche al mondo”, in un libro i cinquant’anni del Consorzio Tutela Salumi DOP Piacentini – AUDIO

blank

Ripercorrere la storia dei salumi piacentini, il loro impatto sull’economia e sulla società piacentina e riassumere quanto fatto in questi anni dal Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini per valorizzare questo nostro tesoro enogastronomico. E’ lo scopo del libro “Una fetta di storia”, volume che ripercorre l’antica storia dei salumi piacentini, ricca di tradizione, artigianalità e cultura per arrivare ai giorni nostri con l’attività svolta dal Consorzio per promuovere e valorizzare le tre eccellenze del territorio. Il libro è stato presentato questo pomeriggio a Piacenza Expo.

blank

La pubblicazione, scritta dal giornalista Giuseppe Romagnoli, coincide con il cinquantenario della costituzione del “Consorzio volontario dei Salumi Piacentini” e il venticinquesimo anno dall’assegnazione delle tre DOP Piacentine: Coppa Piacentina, Salame Piacentino, Pancetta Piacentina.

“E’ un libro importante perché oltre a far conoscere l’opera di valorizzazione portata avanti dal Consorzio, fa conoscere l’opera di tutela e controllo delle DOP: in Europa solo noi abbiamo tre DOP e quindi dobbiamo difenderle, anche da prodotti simili di altre province. Province che fanno passare i proprio prodotti, che sono sicuramente buoni ma non di qualità eccelsa come i salumi piacentini”. Lo spiega l’autore del libro, Romagnoli.

L’obiettivo di questo lavoro è quello di documentare in modo scientifico il lungo percorso iniziato nei tempi della norcineria piacentina, per arrivare ai giorni nostri informando sul valore assoluto e il significato profondo che assumono i prodotti tutelati in una provincia che ha saputo intuire l’opportunità di investire in tale direzione arrivando ad ottenere, unica in tutta Europa, tre prodotti a denominazione di origine protetta.

“Un libro per raccontare una fetta di storia della salumeria piacentina. Abbiamo inserito tutta la parte storica ma anche il lavoro svolto dal Consorzio negli ultimi cinquant’anni per valorizzare queste produzioni. Pertanto nell’anno in cui ricorrono i cinquant’anni della costituzione del consorzio e i venticinque anni dell’assegnazione delle DOP, abbiamo realizzato questo libro per fissare un punto fermo sulla nostra attività, guardando anche a quello che verrà nei prossimi anni”. E’ il commento di Roberto Belli, direttore del Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank