Dalla Terra alla Tavola, dalla tradizione del pane all’innovazione della canapa – AUDIO

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Dalla Terra alla Tavola. Proseguiamo tra sapori e salute, alla scoperta di quei prodotti provenienti da un’agricoltura sostenibile e quindi rispettosa dell’ambiente e del nostro benessere. Dopo aver parlato di birre e vini, oggi parliamo di un alimento che si trova alla base della nostra alimentazione, il pane. Di una persona genuina si dice “buono come il pane”, giusto? Ma anche il pane deve essere buono e genuino e ancora una volta la differenza è dettata dal metodo di coltivazione.

Ascolta Tommaso Tonizzo e Maria Chiara Mutti

Il Chicco di Grano, tradizione e amore per le cose buone

Siamo andati tra i produttori del Mercato Coperto di Campagna Amica dove abbiamo incontrato Tommaso Tonizzo de “Il Chicco di Grano”, azienda certificata biologica condotta da Rebecca Orsi che ha raccolto con entusiasmo un’eredità fatta di passione, di ricordi e profumi. Situata nel cuore della Valchero, ad Antoniano, frazione di Lugagnano, “Il Chicco di Grano” è un’azienda immersa nella natura, dove la produzione di pane, focacce e torte, avviene nel rispetto della tradizione e dell’amore per le cose buone. Dopo essere stati selezionati nei 38 ettari di terreno dell’azienda agricola, i grani vengono sottoposti a severi controlli per risultare in linea con i più elevati standard qualitativi, per verificarne la purezza, l’aspetto e tutte le caratteristiche organolettiche.

Teniamo molto alla qualità della farina perché da un buon prodotto di partenza si ricava un ottimo prodotto per la distribuzione”, spiega Tonizzo.

Tre i tipi di farina lavorati dall’azienda, e ognuno di questi è particolarmente indicato per un determinato prodotto. La farina di grano tenero è ideale per il pane casereccio o la ciabatta la farina multicereali è perfetta per focacce e focaccine, mentre la farina di grano duro viene utilizzata solo per pane e panini. “Tre tipi di farine e prodotti che incontrano il favore del consumatore”, conferma Tonizzo.

Parlavamo dell’importanza del metodo di coltivazione. Ebbene “Il Chicco di Grano” è sempre alla ricerca di metodi alternativi all’utilizzo di macchinari, proprio con l’obiettivo di impattare il meno possibile sull’ambiente. Il gusto, invece, è garantito da un processo di lavorazione legato in maniera inscindibile alla tradizione. Pensate che per l’impasto, l’azienda utilizza l’acqua del proprio pozzo, mentre la cottura avviene in forno a legna.

Azienda agricola Landini e la geniale invenzione: il canafè

La tradizione è generalmente garanzia di qualità, ma anche l’innovazione può essere sostenibile e portatrice di benessere. Originalità e rispetto per ambiente e salute sono valori su cui si basa l’azienda agricola Landini di San Protaso, frazione di Fiorenzuola. “Abbiamo abbinato alla canapa i concetti di salute e benessere e nel 2014 abbiamo pensato di rivoluzionare il mondo dell’agricoltura con questa nuova pianta dalla quale si ricavano semi perfetti per la produzione di olio e farina”, racconta Maria Chiara Mutti, titolare con il marito Francesco, dell’azienda situata nel cuore della Valdarda.

In effetti l’olio di canapa è ricco di elementi preziosi come Omega 3, 6 e 9 mentre la farina può essere utilizzata come un integratore alimentare perché è ricchissima di fibre e di proteine.

Il metodo di coltivazione impatta il meno possibile sull’ambiente: “Non utilizziamo né diserbanti né pesticidi, tra l’altro parliamo di un tipo di coltivazione che non necessita di apporto idrico”, spiega Mutti.

Che Landini sia votata all’innovazione lo dimostra il “Canafé”, prodotto inventato proprio dall’azienda piacentina, brevettato a livello europeo nel 2018. Parliamo di un caffè molto speciale, perché composto in bassissime dosi da semi di caffè, e per la maggior parte da semi di canapa.

Maciniamo i semi, li tostiamo e aggiungiamo il caffè: da questo nasce il Canafè. L’utilizzo del seme non tostato fa sì che questo prodotto sia ricco di proprietà, un vero antiossidante naturale senza uso di conservanti, con soli due ingredienti”, racconta Mutti. Insomma, una deliziosa bevanda alternativa al classico espresso, con un gusto simile, ma con in più innumerevoli benefici e zero controindicazioni.

Ma i prodotti originali non finiscono qui. Snack, cracker, grissini, salse vegane, persino la pasta con farro e canapa e i biscotti senza latte, senza uova e senza burro. Insomma per il cliente la scelta è davvero vastissima.

Il Mercato Coperto di Campagna Amica

Questo è l’ultimo appuntamento con la rubrica “Dalla Terra alla Tavola”. Ricordiamo però che al Mercato Coperto di Campagna Amica di Coldiretti, in via Farnesiana 17 a Piacenza, il venerdì dalle 16 alle 21, sabato e domenica dalle 8,30 alle 14, è sempre possibile non solo acquistare i prodotti ma anche gustarli presso l’area ristoro all’interno del mercato. Cuochi esperti preparano la cena del venerdì sera e i pranzi del sabato e della domenica utilizzando esclusivamente le materie prime dei produttori del Mercato, d consumare sul posto o da asporto.

“Dalla Terra alla Tavola” le puntate precedenti

Si conclude per ora il nostro viaggio alla scoperta di cibi e vini di qualità coltivati e prodotti con metodi naturali che ne esaltano la bontà messi in atto dai produttori di Campagna Amica. In questo sesto appuntamento focus su grano e canapa. Nella prima puntata abbiamo dato spazio alle fragole e al pesce, nella seconda puntata protagonista è stata la carne , nella terza abbiamo posto l’attenzione su il Grana Padano Dop, lo yogurt e il kefir, abbiamo dedicato la quarta puntata a ciliege, frutta e verdura di stagione e la quinta a agribirre e vini.

I PODCAST “Dalla Terra alla Tavola”

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank