Digitalizzazione delle imprese, dalla Camera di Commercio un bando da 750 mila euro

Piacenza 24 WhatsApp

A pochi giorni di distanza dallo stanziamento di 750.000 euro a sostegno della filiera turistica e commerciale, la Camera di Commercio dell’Emilia stanzia un’ identica cifra per sostenere le Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI) nella diffusione della cultura e della pratica digitale e la crescita del livello di digitalizzazione dei processi aziendali. 

Uno specifico bando – rispetto al quale si possono già predisporre le domande nel sistema Webtelemaco, da inviare poi a partire dalle ore 10 del 25 giugno – è stato infatti approvato dalla Giunta camerale.

E’ un intervento – sottolinea il presidente della Camera di Commercio dell’Emilia, Stefano Landi   – con il quale diamo continuità agli investimenti finalizzati ad accrescere la competitività delle nostre imprese, come recentemente è accaduto  con i bandi sull’internazionalizzazione (1 milione di euro),e sulle certificazioni ESG (500.000 euro) e sulla digitalizzazione (750.000 euro)”.

“In questo senso – osserva Landi – è evidente che occorre guardare a tutti i fattori che incidono sull’efficienza delle imprese e sull’efficacia delle loro azioni, ed è allora evidente che le trasformazioni digitali hanno assunto un peso particolarmente rilevante”.

Il bando camerale è rivolto a tutte le imprese con sede legale e/o unità operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio dell’Emilia (Reggio Emilia, Parma e Piacenza) e prevede un contributo a fondo perduto, pari al 50% delle spese sostenute (al netto di IVA), fino ad un importo massimo complessivo di 10.000,00 euro, con un investimento minimo finanziabile di 5.000,00 euro.

È inoltre prevista un’eventuale premialità di 250,00 euro relativa al rating di legalità.

Gli interventi di innovazione tecnologica digitale delle imprese potranno essere realizzati attraverso l’acquisizione di servizi di consulenza, formazione e l’acquisto di beni strumentali materiali e immateriali.

Gli stessi interventi dovranno riguardare almeno una tecnologia tra le seguenti: robotica avanzata, interfaccia uomo-macchina, manifattura additiva e stampa 3D, prototipazione rapida, internet delle cose (IoT) e delle macchine, cloud, High Performance Computing – HPC, fog e quantum computing, soluzioni di cyber security e business continuity, big data e analytics, intelligenza artificiale, blockchain, soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain, soluzioni tecnologiche per la gestione ed il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione di attività, sistemi di e-commerce, sistemi EDI electronic data interchange. 

Le richieste di contributo dovranno essere trasmesse, esclusivamente in modalità telematica, come detto, fino alle ore 10 del 10 settembre 2024.

Per ulteriori informazioni e per accedere alla documentazione necessaria: www.emilia.camcom.it

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank